Casal di Principe (Caserta), sorvegliato speciale fermato dalla polizia dopo la fuga, il 23enne ha violato l’obbligo di dimora nel comune di residenza

Un pregiudicato nativo di Teano, D.L. 23 anni, è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Casapesenna, in provincia di  Caserta per violazione delle prescrizioni della Sorveglianza Speciale che gli erano state imposte nel suo Comune di residenza in ordine al codice antimafia. L’uomo, residente a Sessa Aurunca è stato notato nel corso di un controllo lungo via Vaticale di Casal di Principe: i poliziotti hanno sorpreso il 23enne  in compagnia di un altro pluripregiudicato della sua zona, P.G. 24 anni, entrambi a bordo di una Mini Cooper. Il conducente della vettura, a pochi metri dal posto di blocco, ha tentato di invertire la direzione di marcia ma gli agenti hanno bloccato la loro fuga sul nascere. Il sorvegliato, benché giovane, ha precedenti di pericolosità sociale per reati di droga, oltre a minaccia, lesioni personali ed estorsione. Dopo le formalità di rito il pubblico ministero del tribunale di Tribunale di Napoli Nord, ha disposto il trasferimento nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, a regime di detenzione ordinaria.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.