Napoli, condannato a otto anni e quattro mesi il fisioterapista di un noto centro di riabilitazione, accusato di abusi su tre bambine autistiche

Il giudice per le udienze preliminari di Napoli ha condannato a otto anni e quattro mesi di reclusione, nonche’ a una multa da 46 mila euro, un fisioterapista di 54 anni accusato di abusi sessuali ai danni di tre bambine autistiche. La decisione del giudice Rossella Marmo al termine del processo nel quale si e’ cercato di ricostruire quanto accaduto in un noto centro di riabilitazione nel quartiere di Posillipo a Napoli. Le indagini sono state condotte dalla IV sezione della procura con delega alla polizia dopo la denuncia presentata dalla madre di una delle vittime, mettendo in luce condotte inequivocabili anche su altre pazienti minorenni, alle quali l’uomo scattava pure delle foto. La svolta grazie alle immagini di alcune microcamere. Il pubblico ministero, Maria Cristina Ribera, aveva chiesto 12 anni.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *