Avevano messo un registratore addosso al figlio sospettando maltrattamenti da parte di una maestra e la aggrediscono, denunciati. Dalle indagini non è emersa violenza

Due trentenni cosentini sono stati denunciati per aggressione, danneggiamento e installazione abusiva di strumentazione atta a registrare, nei confronti di un’insegnante del nido frequentato dal figlio di 22 mesi. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la coppia avrebbe istallato un registratore addosso al figlio per documentare presunti maltrattamenti. Una volta acquisita la registrazione i due si sarebbero presentati al nido e percosso l’educatrice ritenuta responsabile dei maltrattamenti, provocandole lesioni giudicate dai medici del pronto soccorso dell’ospedale dell’Annunziata, guaribili in quindici giorni. La maestra ha sporto denuncia e l’audio è stato acquisito dagli agenti della questura, ascoltato e trasmesso alla Procura per gli accertamenti del caso. Dai riscontri non emergerebbe alcuna violenza fisica sul bambino.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *