Eboli (Salerno): blitz dei Nas all’Ospedale Maria Santissima, servizi sospesi per locali “non a norma”

Blitz dei carabinieri del Nas all’ospedale Maria Santissima addolorata di Eboli. I militari hanno appurato che i locali nei quali è allocata l’Unità di Immunopatologia renale, ospitati nell’ex reparto di pediatria del nosocomio ebolitano, non hanno i requisiti minimi strutturali per svolgere attività mediche ambulatoriali. I carabinieri, che hanno effettuato i controlli giovedì, hanno anche accertato che tali locali non sono mai stati assegnati dalla direzione sanitaria dell’ospedale ebolitano al Reparto di Nefrologia e dialisi, diretto dal dottor Giuseppe Gigliotti. I Nas terminati i controlli hanno comunicato alla direzione di sospendere immediatamente il servizio e tutte le pratiche mediche che venivano effettuate nei locali non a norma e spostare le attrezzature mediche. Nelle ultime ore al responsabile del Reparto di Nefrologia è giunta la comunicazione della direzione sanitaria di liberare i locali entro sette giorni. Una vera e propria doccia fredda per i medici e i sanitari del Reparto di Neofrologia e dialisi che non possono più usufruire degli ambulatori di Immunopatologia renale che sono adiacenti al Reparto di Nefrologia e dialisi a cui sinora non sarebbe stato nemmeno comunicato dove dovrebbero essere spostate le attrezzature mediche molto preziose, del valore di circa 500.000 euro.

Condividi:
  • 2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *