Napoli, tornano a casa 50 dipinti ex voto rubati nel Duomo di Napoli e nei santuari della Campania

Rubati in Campania e Basilicata, tornano a casa,nelle rispettive diocesi dove sono stati rubati, 50 dipinti ex voto recuperati dai Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale. Le opere verranno consegnate alle 17,30 di domani nel Palazzo Arcivescovile di Napoli, alla presenza del cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo Metropolita di Napoli e presidente della Conferenza Episcopale Campana, del maggiore Francesco Provenza, Comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Monza, e dei vescovi, o i loro delegati, delle Diocesi di Napoli, Ischia, Sant’Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia e Pompei per la Campania, ed Acerenza per la Basilicata. Si tratta di importanti dipinti ex voto (tavolette votive, espressione d’arte religiosa popolare,ndr) alcuni di buona scuola, risalenti al XV/XX secolo sottratti dal Duomo di Napoli e da vari Santuari come il Carmine Maggiore, Pompei, Ischia, Materdomini, Tolve in Basilicata, tutti ritenuti significativi del patrimonio storico artistico della Chiesa e della Nazione.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.