Buon compleanno a Walter Bruce Willis, attore, produttore cinematografico e musicista statunitense che oggi compie 65 anni

Buon compleanno a Walter Bruce Willis, attoreproduttore cinematografico e musicista statunitense che oggi compie 65 anni. Dopo alcuni ruoli minori a inizio anni ottanta e l’esordio da co-protagonista nella serie televisiva Moonlighting (19851989), ha raggiunto la notorietà presso il grande pubblico interpretando John McClane nel film Trappola di cristallo (1988), primo capitolo della serie cinematografica Die Hard.

Bruce Willis nasce a Idar-Oberstein, in una base militare americana nella Germania Ovest.
I suoi genitori, David Willis, soldato americano, e Marlene, casalinga di Kassel,si separarono quando aveva 16 anni. Willis ha due fratelli, Robert (19592001, morto per un cancro al pancreas) e David (oggi produttore), e una sorella, Flo. Nel 1957 la famiglia attraversa l’Atlantico e si trasferisce nel New Jersey. Bruce frequenta il college di Penns Grove, dimostrando già un certo carattere energico ed estroverso (era stato anche presidente del consiglio studentesco), e nel 1973 si iscrive al Montclair State College per studiare arte drammatica. Ha infatti scoperto che grazie alla recitazione può sconfiggere il suo problema di ricorrente balbuzie (per la quale veniva fastidiosamente soprannominato “Buck Buck”). Abbandona però il college per calo d’interesse.

Desideroso di sfondare nel cinema, il giovane Bruce comincia a svolgere vari mestieri: prima come camionista per l’industria Du Pont, poi come barista per il Café Central, a Manhattan – rivelatosi inadatto a fare il cameriere, era stato messo dietro il bancone – e poi addetto alle pubbliche relazioni per le distillerie Seagram (poi licenziato perché arrestato per guida in stato di ebbrezza). Lavora poi come barista nel Kamikaze Club di New York, dove conosce e coabita con l’attrice Linda Fiorentino.

Del 1980 è il suo primo ruolo in un film, con l’apparizione ne Delitti inutili con Frank Sinatra. Trasferitosi a Los Angeles, partecipa inoltre a musical (sostituisce Ed Harris in Fool for love) e compare in Miami Vice e Ai confini della realtà e nel film Il verdetto (1982). Nel 1985 viene rifiutato nei provini per il film Cercasi Susan disperatamente con Madonna. Partecipa però a quelli per il ruolo da protagonista maschile nel telefilm Moonlighting. È l’ultimo arrivato, e si presenta in tuta e barba incolta. Apparentemente trascurato, sorprende però i produttori e l’attrice protagonista, Cybill Shepherd, con la sua disinvoltura, il suo humour e la sua energia, e gli affidano la parte. L’interpretazione del detective David Addison sarà il suo primo trampolino di lancio (gli frutterà un premio Golden Globe e un premio Emmy). Nel 1987 interpreta il film Appuntamento al buio con Kim Basinger e John Larroquette per la regia magistrale di Blake Edwards.

Il successo

L’anno seguente viene definitivamente consacrato grazie all’interpretazione del poliziotto John McClane in Trappola di cristallo (Die Hard), il primo film della saga di Die Hard. Grazie alla sua verve, unita al buon cuore e al fisico robusto, si afferma definitivamente come grande stella di film adrenalinici.Da questo momento la sua fama non conosce ostacoli, alternando diversi generi, grandi successi al botteghino insieme con alcuni passi falsi. Con Demi Moore e con gli amici Sylvester StalloneArnold Schwarzenegger e Whoopi Goldberg fonda la catena di ristoranti Planet Hollywood, e si rivela anche bravo scopritore di talenti: è lui a raccomandare, tra gli altri, Bonnie Bedelia per Die HardMichael Clarke Duncan per Il miglio verdeBilly Bob Thornton e Matthew Perry. Appassionato di musica blues e rock and roll, e suonatore di armonica a bocca, ha fondato una sua band (Bruno and the Acceleratos) e nel 1987 incide il suo primo disco, reinterpretando con divertimento ed entusiasmo alcuni brani black, raggiungendo anche la top ten.

Inoltre si presta anche a produrre, doppiare cartoon, e a promuovere iniziative benefiche (soprattutto a favore dei bambini) e contro la guerra.

Nel 1990 interpreta il sequel di Die Hard 58 minuti per morire – Die Harder, a cui succederà il terzo capitolo nel 1995 Die Hard – Duri a morire. Nel 1994 recita in un altro cult moviePulp Fiction diretto da Quentin Tarantino. Altre sue interpretazioni che rimarranno impresse nella memoria collettiva, tra la metà degli anni novanta e i primi anni duemila sono La morte ti fa bella (1992) di Robert ZemeckisL’esercito delle 12 scimmie (1995) dove interpreta il detenuto James Cole, Ancora vivo – Last Man Standing (1996), Il quinto elemento (1997) diretto da Luc BessonArmageddon – Giudizio finale (1998), The Sixth Sense – Il sesto senso (1999), la saga di FBI: Protezione testimoni (20002002), e Sin City (2005) di Robert Rodriguez.

Nel 2001 Willis dichiara di non voler più interpretare ruoli d’azione, ma in seguito si smentirà.

Dopo 12 anni dall’ultimo capitolo, nel 2007 esce nelle sale Die Hard – Vivere o morire quarto capitolo della celebre saga con protagonista il poliziotto John McClane, mentre nel 2010 recita con un cast di tutto rispetto, John MalkovichHelen MirrenMorgan Freeman, nella pellicola Red incentrata sulle vite di un gruppo di ex agenti della CIA, e nello stesso anno fa un cameo nel film dell’amico Sylvester Stallone I mercenari – The Expendables nei panni del misterioso Mr. Church. Partecipa anche al sequel I mercenari 2 nel 2012. Sempre nel 2010, compare nel video musicale Stylo, dall’album Plastic Beach del gruppo Gorillaz.

Dal 2011 ha partecipato a diversi film di serie B usciti in Direct-to-video, come Setup e Catch .44, in cui ha assunto soprattutto ruoli secondari. Nel 2013 esce Die Hard – Un buon giorno per morire quinto capitolo della fortunata saga, accolto però con minor entusiasmo dei film precedenti, e anche il sequel di Red intitolato Red 2. Sempre nello stesso anno Bruce Willis è fra i protagonisti del film G.I. Joe – La vendetta, sequel di G.I. Joe – La nascita dei Cobra. Nel 2014 è nuovamente nelle sale con il sequel di Sin City intitolato Sin City – Una donna per cui uccidere, mentre viene escluso dal cast del film I mercenari 3 dopo lunghe diatribe legate al compenso.

Nel 2015, viene ingaggiato per lo spot promozionale della Vodafone Italia. Nel 2018 è protagonista de Il giustiziere della notte – Death Wish di Eli Rothremake dell’omonimo film del 1974 interpretato da Charles Bronson.

Vita privata

Il 21 novembre 1987 ha sposato l’attrice Demi Moore, dalla cui unione sono nate tre figlie: Rumer (1988), Scout LaRue (1991) e Tallulah Belle (1994). Dopo la separazione, avvenuta nel 2000, Willis si è trasferito in un ranch nell’Idaho, continuando a restare vicino alle sue tre figlie. Anche se separati, Willis e Demi Moore hanno scelto di non allontanarsi eccessivamente per stare vicini alle figlie. I due avevano deciso che finché le 3 figlie non avessero raggiunto la maggiore età, qualora avessero voluto partecipare a dei film come attrici, almeno uno dei genitori avrebbe dovuto essere presente nel cast (come Hostage, dove Bruce recita con la figlia Rumer). Tra il 2003 e il 2004 è stato fidanzato con l’attrice Brooke Burns. Il 21 marzo 2009, nelle isole caraibiche Turks e Caicos, Willis ha sposato la modella Emma Heming, dalla quale il 1º aprile 2012 ha avuto la quarta figlia, Mabel Ray. Il 5 maggio 2014 nasce Evelyn Penn Willis, quinta figlia per Willis.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.