Emergenza traffico a Napoli: parlano alcuni rappresentanti di associazioni e istituzioni, “bisogna fare un piano di emergenza”, “poche pattuglie di vigili”

In diretta a ‘Barba&Capelli’, trasmissione di Corrado Gabriele in onda su Radio CRC sono intervenuti alcuni rappresentanti di associazioni e istituzioni che hanno fatto il punto della situazione sull’emergenza traffico a Napoli in alcune zone, come quella ospedaliera. 

Ferrante (Associazione consumatori Konsumer Italia): “Un piano alternativo per la zona ospedaliera”:  “La zona ospedaliera non riscontra solo oggi questi tipo di problema, ma già qualche mese fa, i cittadini, si sono trovati bloccati nel traffico. Bisogna realizzare un piano di emergenza per una situazione drastica. Il problema è saper prevedere una zona delicata come questa”.

Tartarone (Associazione Rosso Democratico): “Più di 100 ambulanze bloccate nel traffico”: “Il nostro è un appello, noi cittadini siamo prigionieri del traffico. Il problema più grave è che questa situazione è presente sempre, e non soltanto in situazioni di emergenza. Le poche pattuglie che ci sono non hanno una programmazione, non sanno come muoversi. Ci sono più di 100 ambulanze bloccate nel traffico, è assurdo. E’ una zona che non può essere abbandonata, né trattata come le altre.. Manca un piano ordinario”.

Moschetti (pres. VII Municipalità): “Più vigili urbani. Le risorse devono arrivare oggi, non tra un mese”: “Siamo in grossissima difficoltà per quanto riguarda il traffico, già da prima del blocco della metropolitana, a causa della carenza dei vigili. C’era un drappello di due unità che è stato chiuso, nella zona di Miano. I cittadini sono ingabbiati. Il territorio di Miano fa parte della VII Municipalità, ma per quanto riguarda la polizia municipalità, fa parte del comando di Scampia,. Questa è l’ennesima ambiguità della nostra città. Abbiamo chiesto un allineamento tra municipalità e polizia. Sparatoria? C’è preoccupazione quando si verificano questi episodi. C’è un’attenzione sulla vicenda, attraverso un’attività investigativa. Ci vorrebbe maggior controllo del territorio, con più forze dell’ordine. Ci attiveremo anche su questo punto d vista. Occorrono più vigili. Le risposte non arrivano, nonostante le nostre continue segnalazioni. Metropolitana? Anche qui, l’unica cosa da poter fare è quella di incrementate il numero dei vigili urbani. Con urgenza, quindi fra un’ora, non fra un mese ”.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.