Bonifica di Bagnoli: Eddy Sorge, attivista, dichiara: “La vera e propria bonifica non è ancora iniziata, il bando non è stato ancora assegnato. Che risarciscano moralmente i cittadini”

In diretta a ‘Barba&Capelli’, trasmissione di Corrado Gabriele in onda su Radio CRC, è intervenuto Eddy Sorge, attivista di Bagnoli: “A Bagnoli è stato fatto un disastro ambientale. Sono iniziati dei processi di rimozione di alcuni materiali. E’ una rimozione necessaria per l’inizio della bonifica, ma non è il vero inizio della bonifica stessa, siccome il bando ancora deve essere concluso. Su Bagnoli bisogna entrare nel merito, invece di fare continuamente annunci di ogni tipo. Si tratta di un’attività di prelievo di materiale nella zona dell’ex Morghan. Il problema, invece, che i bandi per quanto riguarda la  rimozione dell’amianto ancora non sono stati assegnati. Per l’esperienza che abbiamo, ci possiamo, aspettare anche dei ritardi. Siamo i primi che sperino e auspicano che la bonifica inizi domattina. Ci sono ancora tanti punti interrogativi, su quello che sarà il piano urbanistico. Vogliamo più parole concrete e meno annunci festosi. Ogni Ministro e ogni Governo che si alterna, si torna sempre a questo punto, senza andare avanti. Spesso non servono nuove colate di cemento, ma serve un nuovo accesso alla spiaggia pubblica, cercando di risarcire moralmente i cittadini, cerando nuove opportunità di lavoro, ad esempio. I nostri territori sono sempre stati utilizzati per i profitti di pochi e non per le esigenze di cui necessitano. L’amministrazione comunale? Tante divergenze, ma crediamo che anche l’amministrazione si sia mossa anche lei nei fatti, per trovare un accordo tra Comune, Regione e Governo. ”.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.