Sono oltre 10 milioni i casi di morbillo in un anno, 140mila i morti

Quasi 10 milioni di casi di morbillo sono stati segnalati in tutto il mondo l’anno scorso e 140.000 persone, la maggior parte dei quali bambini, sono deceduti dopo aver contratto il virus, che provoca nuovamente epidemie in tutto il mondo: è l’allarme lanciato oggi dall’Organizzazione mondiale della Sanità. La maggior parte dei casi mortali coinvolge bambini di età inferiore ai cinque anni che non sono stati vaccinati contro il morbillo, ha affermato l’Oms, definendo la situazione come un “fallimento collettivo”. “Il fatto che i bambini muoiano di malattie prevenibili con il vaccino è francamente uno scandalo e un fallimento collettivo nel proteggere i bambini più vulnerabili del mondo”, ha affermato il direttore generale dell’Oms, Adhanom Ghebreysus.

L’Oms e il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef) hanno riferito che solo l’86% dei bambini nel mondo ha ricevuto la prima dose di vaccino l’anno scorso attraverso un programma di immunizzazione nazionale e meno del 70% di loro ha ricevuto la seconda dose. Gli Stati Uniti hanno elencato più di 1.400 casi di morbillo dall’inizio dell’anno, un numero senza precedenti di casi in più di un quarto di secolo.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *