Ucciso in un circolo ricreativo a Marcianise (Caserta) nel 1991 mentre guardava in tv una partita di calcio con gli amici, due arresti. La vittima era affiliato al clan Piccolo

Sono state le dichiarazioni di alcuni pentiti, riscontrate dagli investigatori, a far luce su un delitto di 28 anni fa, commesso a Marcianise  in un circolo ricreativo dove fu ucciso Raffaele Paolella (ÙMeccanic) mentre guardava con altri  avventori la semifinale di Coppa delle Coppe di calcio, Barcellona-Juventus. Per questo delitto sono stati destinatari di due misure cautelari, Antonio Letizia, 50 anni, di Marcianise detto Tonino o Fifì, e Vittorio Musone, 68 anni, di Capodrise detto Mino entrambi vicini al clan Belforte già detenuti per altro, rispettivamente nelle carceri di Parma e Sassari. Il provvedimento del gip del tribunale partenopeo è stato eseguito dagli agenti della Questura di Caserta, mentre le indagini, coordinate dalla Procura antimafia di Napoli sono state delegate agli agenti della locale Squadra Mobile. 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *