METEO: Italia colpita da una nuova intensa perturbazione con piogge, nubifragi, forti temporali, vento e anche la neve. Disagi e nuovo picco di marea a 160cm a Venezia. E nel weekend nuovo potente ciclone

“Non c’è tregua per l’Italia, colpita da una nuova intensa perturbazione, che nelle ultime ore ha portato piogge e temporali anche forti soprattutto al Centronord” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara –“ non sono mancati nubifragi in particolare su Toscana, Lazio, Umbria e sul Nordest dove si superano picchi di 70-80mm; temporali tardivi anche in Valpadana con grandinate dalla Lombardia al Friuli Venezia Giulia. Venezia ancora una volta flagellata dall’acqua alta, con 160cm di marea questa mattina e tantissimi disagi; acqua alta anche a Chioggia. Nel frattempo ulteriori copiose nevicate interessano le Alpi, in genere dai 1000-1500m, ma a tratti più in basso su Dolomiti, Alto Adige, alta Valtellina. Su Piemonte e Valle d’Aosta la neve ha raggiunto le basse quote, se non a tratti la pianura su astigiano e Langhe, oltre che sull’Appennino savonese. Neve ad Asti e Domodossola, mentre oltre i 1500-1700m si registrano accumuli nivometrici anche di oltre un metro. Non mancano disagi sulle località montane con anche dei blackout e strade interrotte dai rami spezzati, specie in Alto Adige. Da segnalare inoltre il vento che soffia ancora forte di Libeccio e Scirocco, con raffiche di oltre 60-70km/h specie al Sud, con mareggiate.”

“Non finisce qui purtroppo, un nuovo vortice ciclonico è atteso nel weekend” – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – “con maltempo soprattutto al Centro dove sono attesi rovesci e temporali anche di forte intensità. Non esclusi nubifragi, allagamenti e disagi in particolare tra Toscana, Umbria e Lazio, anche a Roma. Altre precipitazioni risaliranno inoltre il Nord Italia con rovesci anche intensi sul Nordest in serata e nuove nevicate sulle Alpi in genere dalle quote medie. Neve anche sull’Appennino settentrionale, fin sotto i 1000m a fine giornata su quello emiliano. Il Sud rimarrà ai margini dell’azione ciclonica, ma il vento soffierà ancora forte tra Ponente, Libeccio e Scirocco con mari molto mossi o agitati. Possibile ancora acqua alta a Venezia”

Purtroppo non ci sono buone notizie: anche domenica e almeno nella prima parte della nuova settimana avremo a che fare con nuove perturbazioni, che riproporranno piogge e temporali soprattutto al Nord e sulle regioni centrali tirreniche. Più ai margini il resto d’Italia con precipitazioni più occasionali e occhiate di sole. Ulteriori nevicate si avranno così sulle Alpi in questo novembre che sta assumendo connotati straordinari. Le temperature saranno in generale aumento per persistenza dei venti meridionali, anche sopra le medie del periodo al Sud e regioni adriatiche” – concludono da 3bmeteo.com

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *