Due operai della Comunità Montana “Monte Maggiore” di Formicola (Caserta), sono rimasti feriti a causa dello scoppio di un ordigno bellico

Esercitazione Vigili del fuoco Crotone

Due operai della Comunità Montana “Monte Maggiore” di Formicola (Caserta), sono rimasti feriti a causa dello scoppio di un ordigno bellico risalente probabilmente al secondo conflitto mondiale, avvenuto mentre spegnevano un incendio boschivo. I due operai sono ricoverati in prognosi riservata, uno all’ ospedale “Cardarelli” di Napoli, l’altro, meno grave, al presidio ospedaliero di Caserta.  L’ incendio boschivo – hanno accertato i Carabinieri forestali della stazione di Calvi Risorta – era divampato a Giano Vetusto (Caserta), sul posto sono giunti i dipendenti della Comunità Montana, che hanno iniziato le operazioni di spegnimento. Improvvisamente c’è stata una forte deflagrazione che ha investito i due operai, rimasti gravemente ustionati e contusi.

(ANSA)

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *