Esodo: Coldiretti, 4 italiani su 10 sfidano code e bollino nero. Sara’ il mare a fare la parte del leone per 7 italiani su 10 (70%), la maggior parte dei quali si riverserà sulle autostrade della linea Adriatica e Tirrenica

Piu’ di 4 italiani su 10 (42%) pur di raggiungere la meta delle attese vacanze sfidano le previsioni sul traffico e non si fanno spaventare da code e bollini. E’ quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixe’ sull’estate 2019 diffusa in occasione del week end da bollino nero previsto dal piano di Viabilita’ Italia per la mattina del sabato che precede la settimana di Ferragosto. A motivare la scelta di chi decide di partire comunque nonostante i rischi di lunghe code c’e’ spesso il fatto – sottolinea la Coldiretti – di poter godere solo di periodi limitati e prestabiliti di ferie, che costringono a sfruttare al massimo i giorni a disposizione. Sono infatti 23,8 milioni gli italiani che scelgono per le vacanze il mese di agosto che – sostiene la Coldiretti – e’ di gran lunga il piu’ affollato lungo le strade e nei luoghi di villeggiatura. L’86% dei vacanzieri in viaggio per le vacanze ha scelto – continua Coldiretti – verso una localita’ del Belpaese. 

 Sara’ il mare a fare la parte del leone per 7 italiani su 10 (70%), la maggior parte dei quali si riversera’ sulle autostrade della linea Adriatica e Tirrenica. Subito a seguire la montagna ma l’estate 2019 vedra’ anche – precisa la Coldiretti – la ricerca di alternative meno affollate con la campagna che e’ scelta dall’8% dei turisti per stare a contatto con la natura e per l’enogastronomia con la presenza diffusa su tutto il territorio di agriturismi, fattorie e mercati di www.campagnamica.it. Quest’estate parte in vacanza con il proprio animale quasi un italiano su cinque (19%) grazie ad una accresciuta cultura dell’ospitalita’ “pet friendly” lungo tutta la Penisola ed e’ necessario secondo la Coldiretti adottare alcune misure preventive per il viaggio durante il quale occorre garantire le condizioni migliori per sopportare il grande caldo, a partire da una adeguata scorta di acqua. 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *