108 anni dalla nascita di una delle più grandi star della storia del cinema: Ginger Rogers. Morì nel 1977 all’età di 83 anni. Mitica in coppia con Fred Astaire

Ginger Rogers, pseudonimo di Virginia Katherine McMath  è stata un’attricecantante e ballerina statunitense. È principalmente conosciuta per aver recitato in diversi musical prodotti negli trenta dalla RKO Pictures, insieme a Fred Astaire. Apparve anche in televisione e in radio, attraversando buona parte del XX secolo. L’American Film Institute ha inserito la Rogers al quattordicesimo posto tra le più grandi star della storia del cinema.

I primi ruoli cinematografici di Ginger Rogers furono in tre cortometraggi del 1929: Night in the DormitoryA Day of a Man of Affairs e Campus Sweetheart. Nel 1930 firmò un contratto di 7 anni con la Paramount Pictures, con cui girò 5 lungometraggi negli studi newyorkesi di Astoria (nel Queens), Gioventù di ManhattanQueen HighThe Sap from SyracuseFollow the LeaderHonor Among Lovers.

L’attrice abbandonò presto la Paramount e si trasferì con la madre a Hollywood. Arrivata in California, firmò un contratto con la Pathé Exchange, con cui girò L’agguato dei sottomarini (1931) e La diga della morte (1932), accanto a William Boyd, futura star di Hopalong Cassidy. Partecipò a film anche per la Warner Bros, per la Monogram Pictures, come Il tredicesimo invitato (1932) e per la 20th Century Fox, e nel 1932 e fu inclusa nelle 15 WAMPAS Baby Stars. Fece un importante passo avanti quando, per la Warner Bros, interpretò Anytime Annie nel fortunato musical Quarantaduesima strada (1933) di Lloyd Bacon e recitò in La danza delle luci (1933).

Nel 1933 apparve inoltre per la prima volta accanto al celebre ballerino Fred Astaire nel film Carioca, in cui i due si esibirono in un gustoso numero di samba, conquistandosi la simpatia del pubblico. La RKO, casa produttrice del film, non si lasciò sfuggire questa straordinaria coppia, e la impegnò in una fortunata serie di musical, come Cappello a cilindro (1935) e Follie d’inverno (1936), in cui i due recitarono con gustoso brio e danzarono con grazia e sensualità sulle note di musiche straordinarie, composte da grandi nomi come Irving Berlin e George Gershwin.

Dopo la fine del sodalizio con Astaire, conclusosi con il film La vita di Vernon e Irene Castle (1939), Ginger Rogers si impegnò per affermarsi come attrice drammatica, e ci riuscì, ottenendo un premio Oscar alla miglior attrice per la sua interpretazione di una ragazza madre in Kitty Foyle, ragazza innamorata (1940) di Sam Wood. Già in precedenza aveva avuto occasioni di distinguersi come attrice di impegno, prendendo parte a Palcoscenico (1937) di Gregory La Cava, amara commedia sul teatro con Katharine Hepburn e Lucille Ball. Seguiranno interpretazioni in film di ogni genere, dal melodramma come Destino (1942) di Julien Duvivier e Eternamente femmina (1953) di Irving Rapper, alla commedia come Frutto proibito (1943) di Billy Wilder e L’uomo dei miei sogni (1947).

Nel 1949 tornò per l’ultima volta accanto al suo storico partner Fred Astaire, sostituendo Judy Garland nel musical della MGM I Barkleys di Broadway. Durante gli anni cinquanta fu protagonista in diverse commedie, tra cui sono da ricordare Il magnifico scherzo (1952) di Howard Hawks e Le donne hanno sempre ragione (1957) di Nunnally Johnson. Verso la metà degli anni sessanta l’attrice abbandonò il cinema per dedicarsi alla televisione e al teatro. Nel 1965 partecipò al film per la TV Cinderella di Richard Rodgers, con Walter PidgeonCeleste Holm e Jo Van Fleet, prodotto dalla CBS, mentre nel 1969 fu la protagonista del fortunato musical teatrale Mame. Nel 1987 apparve alla serata degli Oscar per un revival.

Morì all’età di ottantatré anni a causa di un infarto nella sua casa di Rancho Mirage. Il suo corpo fu cremato e le sue ceneri interrate nell’Oakwood Memorial Park, accanto a sua madre, morta nel 1977.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *