Enzo Gragnaniello vince la Targa Tenco con Capossela e Silvestri

Sono stati annunciati i vincitori delle Targhe Tenco 2019 che verranno consegnate nell’ambito della rassegna della canzone d’autore (Premio Tenco 2019) organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, Siae – Societa’ Italiana degli Autori ed Editori, Casino’ di Sanremo, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria e Coop Liguria, in programma al Teatro Ariston di Sanremo dal 17 al 19 ottobre. La giuria, composta da giornalisti e critici musicali, ha decretato i vincitori delle sei categorie previste. 

Il premio per il miglior disco in assoluto va a Vinicio Capossela per il suo “Ballate per uomini e bestie”, l’album che segna il ritorno sulle scene di quello che e’ considerato uno dei principali interpreti del cantautorato italiano. La migliore opera prima e’ quella del giovane Fulminacci, rivelazione “indie” del 2019 con il suo “La vita veramente”. E’ invece di Daniele Silvestri la migliore canzone singola e si tratta di “Argentovivo”, la stessa portata in gara insieme a Rancore e Manuel Agnelli all’ultima edizione del Festival di Sanremo e che gli e’ gia’ valsa in quell’occasione il premio della critica Mia Martini. Il miglior album dialettale e’ quello di Enzo Gragnaniello dal titolo “Lo chiamavano vient’ ‘e terra”, mentre Alessio Lega con “Nella corte dell’Arbat. Le canzoni di Bulat Okudzava” e’ risultato il piu’ apprezzato per la categoria Interpreti di canzoni non proprie. “Viaggio in Italia. Cantando le nostre radici” si e’ invece guadagnato il premio come miglior album collettivo a progetto.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *