Arrestato dalla polizia un estorsore del clan Cesarano, l’uomo aveva chiesto mille euro per i carcerati al titolare di un’officina di Pompei (Napoli), incastrato dalle telecamere di videosorveglianza

Gli agenti di polizia di Pompei, portando a termine un’inchiesta della Procura distrettuale antimafia, hanno arrestato Francesco Corbelli, 59 anni, ritenuto uno degli estorsori del clan Cesarano. L’inchiesta prende piede da una prima richiesta estorsiva del 2018 ai danni di un’officina meccanica di Pompei. Lo sconosciuto, in quella occasione, chiese «mille euro per i carcerati di Ponte Persica». Non avendo ricevuto i soldi, a gennaio scorso si era mosso proprio Corbelli, reiterando la richiesta «perché il regalo promesso non è arrivato». L’uomo è stato incastrato dalle telecamere di sorveglianza dell’officina. E stamattina è stato arrestato per estorsione e associazione mafiosa.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.