Sequestrati dalla Guardia di finanza a Napoli due distributori di benzina, i contatori degli impianti manomessi per frodare i clienti

Due stazioni di servizio e circa 15mila litri di carburante sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza del I Gruppo Napoli. Nelle pompe, situate alla periferia est di Napoli, è stata riscontrata la manomissione dolosa degli impianti di erogazione al fine di frodare i clienti, operazione resa possibile dalla non idonea apposizione dei prescritti sigilli (piombature e filo) sulle colonnine. Al termine dei controlli i due responsabili delle attività sono stati denunciati.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *