Violenza sessuale su una minorenne nel Messinese, un arresto

Abusi su una minorenne in provincia di Messina. Arrestato e condotto in carcere un amico di famiglia. La ragazza era solita recarsi a scuola con la navetta e l’uomo che passava da li’ si offriva di accompagnarla. Prima sembrava un caso, poi e’ diventata un’abitudine. A insospettirsi sono state le insegnanti che sempre piu’ frequentemente notavano la minore scendere dallo stesso mezzo condotto da una persona che peraltro era solita intrattenersi anche con altre studentesse. Hanno cosi’ deciso di parlare con la ragazza per vederci chiaro, scoprendo la gravita’ dei fatti. Hanno avvertito i poliziotti del commissariato di Capo d’Orlando che di concerto con il sostituto procuratore del Tribunale di Patti, hanno avviato un’intensa attivita’ d’indagine.

Dalla targa dell’auto gli agenti sono risaliti al conducente di cui hanno monitorato spostamenti e chiamate. I risultati hanno confermato il racconto della ragazza costretta a subire abusi contro la sua volonta’ in luoghi appartati, anche nei pressi dell’istituto scolastico. Violenza e minacce se avesse parlato. I tabulati telefonici hanno evidenziato numerose chiamate al cellulare della vittima. Gli abusi avvenivano in un vecchio casolare. Violenze commesse anche nelle vie limitrofe alla scuola.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *