Omicidio a Napoli, ha massacrato la moglie di botte e poi ha chiamato il 118: “Aiuto, non respira più”. Sul posto sanitari e polizia che hanno trovato la donna riversa sul pavimento dell’appartamento a Miano

Il corpo senza vita di una donna di 36 anni Fortuna Bellisario è stato rinvenuto riverso a terra nel suo appartamento di Corso Mianella 115, a Napoli. A chiamare il 118 per i soccorsi è stato il marito Vincenzo Lo Presto, 41 anni,  l’uomo avrebbe usato una gruccia per i vestiti per colpire la donna  dopo un litigio. Giunti sul posto i sanitari hanno provato a rianimare la signora che è deceduta poco dopo. Nell’abitazione anche gli accertamenti della Scientifica e del pm di turno. La donna abitava in un rione di edilizia popolare composto da edifici bipiani, lei ed il marito vengono descritti da alcuni vicini come una coppia tranquilla. Non risultavano liti tra i due, ed il litigio di oggi – se c’ è stato – non ha provocato rumore. I vicini hanno appreso dai telegiornali quanto accaduto. La coppia ha tre figli di 7, 10 e 11 anni che al momento della tragedia non erano in casa perchè erano usciti con la nonna. Il 41enne è stato arrestato.

Condividi:
  • 9
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *