Pregiudicato sulla sedia a rotelle ucciso a colpi di pistola a Benevento, dieci anni dopo la svolta nelle indagini: ordinanza di arresto eseguita dalla Polizia per un 34enne accusato di omicidio e di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio

Omicidio aggravato in concorso e porto abusivo di armi. Per queste accuse è stata emessa una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un uomo di 34 anni, di Benevento, ritenuto anche il promotore di un’associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di stupefacenti. Il provvedimento giudiziario è stato eseguito dalla Polizia di Stato. Il soggetto era già detenuto nel carcere di Napoli Secondigliano. Secondo quanto si spiega in una nota i poliziotti della Squadra Mobile, con il supporto del Servizio Centrale Operativo nonché del Servizio Polizia Scientifica, coordinati dalla Procura della Repubblica di Benevento, hanno raccolto una serie di determinanti elementi ai fini dell’emissione dell’ordinanza. Il fatto di sangue, risalente all’aprile 2009, vide come vittima un pregiudicato, costretto sulla sedia a rotelle a causa di un incidente stradale. L’handicappato venne ucciso, in pieno giorno, con tre colpi di pistola alla testa, nel popoloso Rione Libertà del capoluogo sannita.

Condividi:
  • 3
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *