1
OGGI: 18/10/2018 13:41:54 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRISPORT CAPRINEWS FIERACITTA'
1

CANALE 74
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capriwatch, Vacanze a Capri
youtube
Facebook
twitter
RSS
1
 
CRONACA
Incidenti stradali in aumento, è emergenza a Napoli e Campania



11/10/2018 - È critica la condizione della sicurezza stradale a Napoli e nel resto della regione Campania. Secondo gli ultimi dati ACI-Istat, nel 2017, nell'intera provincia di Napoli si sono verificati 5.625 incidenti stradali che hanno causato 95 morti e 7.325 feriti. Rispetto all’anno precedente, che già era stato caratterizzato da un preoccupante rialzo della mortalità stradale, risultano in crescita sia i sinistri (+2,4%) che i decessi (+4,4%), mentre diminuiscono leggermente gli infortunati (-0,7%). Nell'ambito della provincia partenopea, tuttavia, un discreto miglioramento si registra nel comune di Napoli dove, sebbene aumentino gli incidenti (2.347; +3,2%), contemporaneamente si riducono le loro conseguenze in termini di morti (25; -16,7%) e di feriti (3.109; -0,4%).

Complessivamente, nell'intera regione Campania si registra una recrudescenza del fenomeno incidentalità stradale. Le persone che hanno perso la vita per questo motivo, infatti, sono aumentate di ben l'11% (sono 242 in termini assoluti). In base ai costi generali medi per sinistro stradale, calcolati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, si può stimare che, in Campania, il costo sociale annuo degli incidenti è pari a un miliardo e 200 milioni di euro: in pratica, i sinistri incidono sull'intera collettività con un costo medio pro capite pari a 206 euro all'anno. Si ricorda che, in base alla Convenzione di Vienna del 1968, nelle statistiche ufficiali sono inclusi solo gli incidenti stradali censiti con danni alle persone (morti o feriti) ed i deceduti sul colpo o, comunque, entro il trentesimo giorno dalla data del sinistro.

Aumentano gli incidenti, ma diminuiscono le vittime della strada, con la conseguenza che il tasso di mortalità (numero di morti ogni 100 incidenti) si riduce, passando da 1,3 del 2016 a 1,1 del 2017. Tuttavia, preoccupa il notevole coinvolgimento delle utenze deboli. Il 52% dei decessi è costituito da pedoni ed il 40% da centauri. Riguardo all'età dei soggetti coinvolti, il 44% delle persone che hanno perso la vita in sinistri stradali sono "over 65", mentre il 40% dei feriti ha meno di 30 anni. La guida distratta, quasi sempre dovuta all'uso del cellulare, è la causa principale degli incidenti (27%), mente all'alta velocità va imputata la maggioranza di quelli mortali (60%). La fascia oraria 22-6 è quella più critica: un morto su tre, infatti, si verifica di notte.

Analizzando l'intera provincia partenopea, spicca un dato su tutti: il fenomeno è particolarmente rilevante sulle strade extraurbane dove gli incidenti aumentano dell'11,8%, i feriti del 7,2% ed i morti addirittura del 220%. Cresce il coinvolgimento dei veicoli a due ruote motorizzati (+11,4%), a testimonianza che anche nell'area metropolitana di Napoli i centauri costituiscono la categoria di utenti più esposta: il 38,9% dei morti ed il 39,3% dei feriti viaggia a bordo di una moto o di un ciclomotore. Dopo Napoli, Pozzuoli è il comune con il maggior numero di sinistri e infortunati (rispettivamente 191 e 277); Giugliano in Campania, invece, quello con più decessi (12).

A livello regionale, aumentano gli incidenti (+1,5%) e, soprattutto, i morti (+11%). Solo per i feriti si osserva un lieve miglioramento (-0,9%). Non a caso, il tasso di mortalità in Campania è pari a 2,4, nettamente più elevato dell'1,9 registrato a livello nazionale. Rispetto all'obiettivo europeo del dimezzamento (-50%) del numero delle vittime della strada, da raggiungere nel periodo 2010-2020, la regione sinora fa registrare un decremento di appena il 4,7%, che la colloca al quart'ultimo posto in Italia. Male, in particolare, i tratti autostradali che attraversano la Campania dove il numero dei morti è aumentato addirittura del 41%, tanto da far schizzare il loro tasso di mortalità a 4,2. Tra le province campane, Salerno è quella caratterizzata dal maggior incremento di decessi (+42,1%). (Rassegna stampa - Il Mattino)

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA



IL NOSTRO CANALE YOUTUBE





Pubblicità

--NOTIZIE CORRELATE

18/10/2018 - Catania, anziano contromano in tangenziale di notte, una pattuglia della Polstrada riesce a fermare la vettura

18/10/2018 - La Procura ammette un nuovo errore nelle indagini sul caso Weinstein

18/10/2018 - I Carabinieri di Torre Annunziata (Napoli) hanno disarticolato una banda di ladri in abitazione composta da italiani e rumeni. Scoperti e perseguiti i furti di tutta l’estate

18/10/2018 - Napoli, carenza di posti letto nei nosocomi della città, anche all'Ospedale del Mare le prime barelle nei corridoi

18/10/2018 - Arrestato il rapinatore di supermercati a Torino, l'uomo ha compiuto una decina di colpi nella zona Nord della città, con il casco in testa

18/10/2018 - Pozzuoli (Napoli): un uomo di 46 anni uccide un colombo con una fucilata tra Licola e Varcaturo: denunciato e fucile sequestrato

18/10/2018 - Caserta: dipendente del Ministero della Difesa finisce in carcere. In cambio di soldi favoriva ex volontari dell'Esercito nei concorsi in Polizia

18/10/2018 - Baby gang a Torre del Greco (Napoli) vandalizza auto a due passi da un istituto scolastico. Una delle vittime: "Vetture devastate per divertimento"

18/10/2018 - Scoperte e sequestrate dai carabinieri di Agrigento trenta tonnellate di marijuana, trovata una piantagione da 15 milioni di euro, tre arresti

18/10/2018 - Incendio nello storico panificio di Portofino, il rogo sarebbe accidentale. Indagini dei carabinieri

18/10/2018 - Biella, uccide un pensionato a sprangate, il killer è il vicino di casa che l'aveva sorpreso a rubare

18/10/2018 - Maltempo in Sardegna, resta massima l'allerta, scuole e uffici chiusi a Cagliari, un tratto della Statale 554 bloccato

18/10/2018 - Trasporto aereo, l'Antitrust avvia un nuovo procedimento su Ryanair e Wizzair

18/10/2018 - Scoppia pneumatico del tir in faccia, camionista rischia di perdere l’occhio, è accaduto sull'Autostrada del Mediterraneo all'uscita di Campagna (Salerno)

18/10/2018 - Napoli, allarme bomba in via Stadera per un trolley sospetto abbandonato in strada, evacuato in via precauzionale anche un asilo nido. Sul posto gli artificieri che lo hanno fatto brillare

18/10/2018 - Bomba carta davanti all'agenzia immobiliare di S. Sebastiano al Vesuvio (Napoli), distrutte vetrine e serranda. Il titolare ha dichiarato di non aver ricevuto richieste di estorsione

18/10/2018 - Agenti della Squadra mobile di Napoli scoprono e sequestrano al Rione Traiano un fucile a pompa e bombe a mano. Il materiale sarebbe stato a disposizione delle organizzazioni criminali della zona

18/10/2018 - Garza dimenticata nell'addome di una 67enne poi deceduta all'ospedale di Castellammare (Napoli), indagati 17 sanitari di tre ospedali dopo la denuncia dei familiari

18/10/2018 - Ancora dubbi sulla morte dell'assicuratore di 66 anni investito e ucciso da un treno in corsa nel casertano sulla linea Napoli-Roma. Si visionano i filmati della videosorveglianza, la pista più accreditata è il suicidio

18/10/2018 - Tedesco colpito da mandato d'arresto europeo per truffa fermato nel comasco, era in un campeggio con il cane

18/10/2018 - Molesta l'ex compagna, divieto di avvicinamento dopo la denuncia della donna

18/10/2018 - Hanno occupato i binari della stazione centrale di Piazza Garibaldi a Napoli i familiari dei tre napoletani scomparsi in Messico. La manifestazione è per mantenere alta l'attenzione sulla vicenda

18/10/2018 - Si infittisce il giallo della scomparsa del giornalista saudita Khashoggi

18/10/2018 - Arrestato dalla Guardia di finanza un imprenditore ritenuto affiliato al clan dei Casalesi, sequestrate due società per un valore di oltre 4 milioni di euro
 
 
SEGUICI SU TWITTER


APPROFONDIMENTO SETTIMANALE

ERUZIONE, TERREMOTO E TSUNAMI IN CAMPANIA

<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
NOTIZIE DALL'ITALIA
1
1
 

 


 


Pubblicita'



<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
ALTRE NOTIZIE
1
1

 


TCN - TeleCapriNews - Via Li Campi 19 - 80073 Capri (NA) - P. I. 04764940633