1
OGGI: 17/10/2018 21:09:00 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRISPORT CAPRINEWS FIERACITTA'
1

CANALE 74
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capriwatch, Vacanze a Capri
youtube
Facebook
twitter
RSS
1
 
CULTURA
Il 24 agosto del 79 d.C. l’eruzione del Vesuvio che cancellò Pompei ed Ercolano



24/08/2018 - Il 24 agosto dell’anno 79 d.C. il Vesuvio si risvegliò segnando nella storia della vulcanologia la più conosciuta e spettacolare eruzione che rase al suolo le città di Pompei ed Ercolano. Una tragedia che venne preceduta nel 62 d.C da un violento terremoto premonitore che causò nell’area vesuviana il crollo di alcuni edifici e seri danni colpirono anche Napoli e Nocera. All’epoca l’accaduto non fu collegato all’attività eruttiva del Vesuvio ed è per questo che durante il periodo successivo alla catastrofe le case vennero ricostruite e la vita dei cittadini riprese in piena tranquillità.

Diciassette anni dopo, precisamente tra il 20 e il 24 agosto, un forte sciame sismico colpì ancora una volta l’area vesuviana. Anche in questo caso gli abitanti ormai abituati al tremolio della terra non si lasciarono influenzare dalle scosse e ignari di tutto continuarono ad affollare Pompei ed Ercolano che il 25 agosto del 79 d.C furono completamente sepolte sotto metri di cenere e lapilli. Il risveglio del Vesuvio avvenne in tre fasi. La prima si ebbe intorno alle ore 13,00 del 24 agosto quando si aprì un condotto vulcanico dopo il contatto tra il magma e l’acqua che scatenò una serie di esplosioni. Nella seconda fase sopra al vulcano si formò una colonna di gas che oscurò il sole e che fu accompagnata da ceneri e pomici bianche e grigie. Infine nell’ultima fase, avvenuta nella tarda mattinata del 25 agosto, si portò a compimento la distruzione delle città circostanti.

Tra boati, cenere e lapilli qualcuno cercò di allontanarsi dalla città altri invece si limitarono a trovare riparo nelle proprie abitazioni. A Pompei poco dopo l’eruzione centinaia di persone morirono soffocate per i gas tossici, per il calore o uccise dal crollo dei tetti. A Ercolano invece la tragedia si consumò in particolar modo nella notte e alle prime ore del mattino del 25 agosto quando dopo un’apparente pausa dell’attività eruttiva in molti preferirono tornare alle proprie case. Il materiale magmatico arrivò però in città con una velocità vicina ai 100 km orari e non risparmiò niente e nessuno compresi i pochi che provarono a salvarsi in mare i quali vennero travolti dalle fiamme e dall’acqua che iniziò a bollire. Dopo circa 25 ore di eruzione e duemila morti Ercolano, Pompei e gran parte di Stabia cessarono di esistere. (RASSEGNA STAMPA - VESUVIOLIVE.IT)

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA



IL NOSTRO CANALE YOUTUBE





Pubblicità

--NOTIZIE CORRELATE

12/10/2018 - In una grotta a Camerota in Cilento ritrovata una collana risalente all'età del Bronzo, è il primo ritrovamento del genere in Campania

05/10/2018 - Pompei, dagli scavi emerge la Casa del Giardino incantato

02/10/2018 - Master sull'insegnamento della lingua italiana a stranieri organizzato dal Centro Linguistico della Federico II di Napoli

25/09/2018 - Banchetto per l'eternità in una tomba antica scoperta da un'équipe francese nel parco di Cuma

23/09/2018 - Trentatré anni dopo: anche Anacapri (NA) ha ricordato il giornalista napoletano ucciso dalla camorra

21/09/2018 - Napoli: nuovo appuntamento per parlare d'amore con il romanzo di Salvatore Testa "La Farmacia dell'Anima"

19/09/2018 - A Villa Fondi, a Piano di Sorrento, dal 20 al 28 settembre "Abyssus" la mostra dell'artista Mario Celentano

13/09/2018 - Anacapri (NA): Gianmario Siani (nipote del giornalista Giancarlo) ospite al cineforum su Fortàpasc in Piazza Boffe

07/09/2018 - "Sequenza/Occasioni"; l'Isola di Capri ospita la mostra a cura di Marina Guida: esposte le foto di Giorgio Cutini nell'incanto di Villa Lysis

06/09/2018 - Pompei, riemerge la tomba di una coppia clandestina, padrone e ancella sepolti insieme con il figlio illegittimo

23/08/2018 - Domenica 26 agosto torna l'Archeotreno Campania con una novità: due archeologi a bordo forniranno informazioni turistiche e culturali

16/08/2018 - “Ferragosto con l’arte” a Napoli, è record assoluto di presenze in una sola giornata al Tesoro di S. Gennaro

16/08/2018 - Apertura serale venerdì 17 agosto 2018, ore 19.30-22.30 per il Museo e il Real Bosco di Capodimonte a Napoli

14/08/2018 - Pompei, dagli scavi emerge un affresco di Priapo, si tratta dell'ingresso di una dimora di pregio riccamente decorata

03/08/2018 - Pompei, emergono rare e antiche decorazioni nella "Casa di Giove"

28/06/2018 - Sabato 30 giugno a Sapri (Salerno) presentazione del "Comitato nazionale per le celebrazioni di Carlo Pisacane, nel bicentenario della nascita"

14/06/2018 - Scavi di Ercolano: apre il Teatro antico. Fu il primo monumento ad essere scoperto nei siti vesuviani

29/05/2018 - Importante scoperta agli scavi di Pompei: rinvenuto l'ultimo fuggiasco dopo l'eruzione, si tratta di un uomo claudicante, morì guardando il Vesuvio. L'ex ministro Franceschini: "Pompei una storia di riscatto e rinascita italiana"

24/05/2018 - "Se io potessi averti accanto" - Di Venere Federico
 
 
SEGUICI SU TWITTER


APPROFONDIMENTO SETTIMANALE

ERUZIONE, TERREMOTO E TSUNAMI IN CAMPANIA

<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
NOTIZIE DALL'ITALIA
1
1
 

 


 


Pubblicita'



<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
ALTRE NOTIZIE
1
1

 


TCN - TeleCapriNews - Via Li Campi 19 - 80073 Capri (NA) - P. I. 04764940633