1
OGGI: 19/07/2018 04:23:18 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRISPORT CAPRINEWS FIERACITTA'
1

CANALE 74
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capriwatch, Vacanze a Capri
youtube
Facebook
twitter
RSS
1
 
ATTUALITA
L' ENEA ha individuato sette nuove aree costiere a rischio inondazione. In Campania a rischio la Piana del Sele e del Volturno



05/07/2018 - Presentato nuovo modello climatico per previsioni a breve termine sempre più dettagliate al vertice dei massimi esperti italiani in materia di cambiamenti climatici in corso a Roma Roma, 5 luglio 2018 - Sette nuove aree costiere italiane a rischio inondazione perl’innalzamento del Mar Mediterraneo sia a causa dei cambiamenti climatici che delle caratteristiche geologiche della nostra penisola. È quanto stima l’ENEA attraverso nuove misure che indicano una ‘perdita’ di decine di chilometri quadrati di territorioentro fine secolo.

In Italia continentale sono state individuate quattro località, tutte sul versante adriatico: tre in Abruzzo – Pescara, Martinsicuro (Teramo) e Fossacesia (Chieti) – e una in Puglia – Lesina (Foggia) – con previsione di arretramento delle spiagge e delle aree agricole. Le altre tre zone individuate sono tutte sulle isole con differenti estensioni a rischio, dai 6 km2 di perdita di territorio a Granelli (Siracusa), ai circa 2 km2 di Valledoria (Sassari), fino a qualche centinaio di m2 a Marina di Camposull’Isola d’Elba (Livorno).

Queste nuove mappedi rischio allagamento sono state presentate in anteprima oggi a Roma durante il vertice organizzato dall’ENEA su cambiamenti climatici e variazione del livello del Mediterraneo che riunisce fino a domani, per la prima volta in Italia, esperti italiani di organizzazioni nazionali e internazionali, tra le quali Ministero dell’Ambiente, MIT di Boston, CNR, ISPRA, INGV, CMCC – Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici,oltre che ENEA. Un summit operativo che vede al centro della due–giorni la presentazione di un nuovomodello climatico, su cui i ricercatori dell’ENEA, in collaborazione con il MIT di Boston e la comunità scientifica italiana, stanno lavorando grazie al supporto del supercalcolatore CRESCO6dell’ENEA, che integra dati oceanografici, geologici e geofisici per previsioni di innalzamento del livello del Mediterraneo molto dettagliate e a breve termine.

“Finora le nostre proiezioni di aumento del livello del mare si sono basate su dati dell’IPCC, la maggiore istituzione mondiale per il clima, che stimano l’innalzamento globale delle acque marine fino a quasi 1 metro al 2100. Ma questi dati difettano di dettagli regionali e per colmare questa lacuna stiamo realizzando un modello unico al mondo che combina diversi fattori, come la fusione dei ghiacciterrestri –principalmente da Groenlandia e Antartide – l’espansione termica dei mari e degli oceani per l’innalzamento della temperatura del Pianeta, l’intensificarsi di fenomeni meteorologici estremi e dalle maree, ma anche l’isostasia e i movimenti tettonici verticali che caratterizzano l’Italia, un paese geologicamente attivo dove si manifestano con grande frequenza bradisismi e terremoti anche nelle aree costiere”, spiega il climatologo Gianmaria Sannino, responsabile del laboratorio di “Modellistica climatica e impatti” dell’ENEA.

“Il Mediterraneo, infatti, ha caratteristiche del tutto particolari: prima di tutto assomiglia più a un lago che a un mare, in quanto bacino semichiuso ‘alimentato’ principalmente dall’Oceano Atlantico, attraverso le Stretto di Gibilterra, ma anche dal Mar Nero attraverso lo Stretto dei Dardanelli. Questo travaso di acque avviene perché l’Atlantico è più alto di 20 cm e il Mar Nero di 50cm rispetto al Mediterraneo, il cui livello è comunque stimato in crescita nei prossimi anni per l’aumento delle temperature”, conclude Sannino.

La mappatura delle sette nuove aree costiere italiane a rischio inondazione va ad aggiungersi a quelle già individuate dall’ENEA nell’area costiera dell’alto Adriatico compresa tra Trieste, Venezia e Ravenna, nel golfo di Taranto e nelle piane di Oristano e Cagliari. Ma altri tratti di costa a rischio sono stati rilevati in Toscana – Versilia -nel Lazio – Fiumicino, Fondi e altre zone dell’Agro pontino –in Campania–piane delSele e del Volturno – e in Sicilia–aree costiere di Cataniae delle isole Eolie.

“Negli ultimi 200 anni il livello medio degli oceani è aumentato a ritmi più rapidi rispetto agli ultimi 3 mila anni, con un’accelerazione allarmante pari a 3,4 mm l’anno anno solo negli ultimi due decenni.Senza un drastico cambio di rotta nelle emissioni dei gas a effetto serra, l’aumento atteso del livello del mare entro il 2100 modificherà irreversibilmente la morfologia attuale del territorio italiano, con una previsione di allagamento fino a 5.500 km2 di pianura costiera, dove si concentra oltre la metà della popolazione italiana”, sottolinea il geomorfologoFabrizio Antonioli dell’ENEA.



CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA



IL NOSTRO CANALE YOUTUBE





Pubblicità

--NOTIZIE CORRELATE

16/07/2018 - Elsa, la gattina salvata e adottata dalla Polstrada. Abbandonata in tangenziale a Napoli ora ha una nuova casa

14/07/2018 - Negozi chiusi nei festivi: "a rischio 400mila posti"

06/07/2018 - Gaeta (Latina): anziano al mare con la foto della moglie morta, commovente immagine di un amore infinito

05/07/2018 - Italo e Snav offrono viaggi scontati del 20% per raggiungere le isole Eolie, le isole Pontine, Ischia, Procida e la Croazia

05/07/2018 - A Capri nella baia di Marina Piccola "Al Mirqab", il lussuoso panfilo del primo ministro del Qatar. FOTO e VIDEO

04/07/2018 - Roma: la straziante proposta di una mamma che ha perso la figlia in un incidente stradale causato da una buca: "evidenziare le buche con vernice gialla"

04/07/2018 - Licenziata la maestra diplomata: a Salerno il primo caso in Italia di maestra già assunta con diploma magistrale esclusa dalle graduatorie ad esaurimento

03/07/2018 - Incontro ravvicinato con una grande rana pescatrice nelle acque del Parco Marino di Punta Campanella, immagini spettacolari girate dai sub

29/06/2018 - Minacce al parroco anti-camorra di Brusciano (Napoli): ​il ministro della Giustizia Bonafede lo chiama a telefono per esprimere vicinanza e per invitarlo a Roma

29/06/2018 - Nuovo servizio Gori che prevede una telefonata agli utenti per eventuali interruzioni programmate della fornitura idrica

28/06/2018 - Case vacanza da nababbi: per un affitto a cinque stelle si spende l’80% in più della media. Puglia e Campania al secondo e terzo posto

28/06/2018 - La modella nuda davanti al Muro del Pianto: "Vado oltre i confini". E infuria la polemica

28/06/2018 - Riorganizzazione per i flussi turistici a Pompei (Napoli), entro l'autunno si parte con la sperimentazione dei braccialetti

27/06/2018 - Avellino è la seconda provincia d'Italia con la più bassa densità di incidenti che coinvolgono motorini

27/06/2018 - Dimmi come ti prendi cura dei tuoi dipendenti e ti dirò che manager sei. Uno studio internazionale rivela le 5 tribù degli imprenditori

27/06/2018 - Turismo: si è svolta a Napoli la Tavola rotonda "Immobili e turismo: quali opportunità per la città di Napoli" dalla quale sono emersi spunti e dati importanti per la città

26/06/2018 - Alberto Angela cittadino onorario di Napoli. "Ha raccontato la città con rigore scientifico e storico" ha detto il sindaco De Magistris

26/06/2018 - Anche questa estate la Guardia Costiera è impegnata nell'operazione "Mare Sicuro" a tutela dei bagnanti e a difesa dell'ambiente

26/06/2018 - Si è svolto a Napoli il XV Convegno internazionale interdisciplinare CISAT di Psicologia, Psicoterapia e Letteratura Corpo, mente, anima
 
 
SEGUICI SU TWITTER


APPROFONDIMENTO SETTIMANALE

8 CAMPANI SU 10 ATTRATTI DA CUCINA ALTRI POSTI

<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
NOTIZIE DALL'ITALIA
1
1
 

 


 


Pubblicita'



<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
ALTRE NOTIZIE
1
1

 


TCN - TeleCapriNews - Via Li Campi 19 - 80073 Capri (NA) - P. I. 04764940633