1
OGGI: 19/07/2018 04:23:46 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRISPORT CAPRINEWS FIERACITTA'
1

CANALE 74
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capriwatch, Vacanze a Capri
youtube
Facebook
twitter
RSS
1
 
ATTUALITA
Dimmi come ti prendi cura dei tuoi dipendenti e ti dirò che manager sei. Uno studio internazionale rivela le 5 tribù degli imprenditori



27/06/2018 - Se è vero che sempre più aziende sono a conoscenza dei vantaggi nell’essere un luogo di lavoro dove i dipendenti beneficiano di un buon livello di qualità della vita, è altrettanto vero che non tutti gli imprenditori si comportano allo stesso modo quando scelgono d’investire in welfare a favore dei propri dipendenti. Nonostante i molteplici punti di vista, i benefit mettono tutti d’accordo: il 90% degli imprenditori riconosce come fattore importante il rapporto tra la valorizzazione, il riconoscimento dell’impegno e le performance, mentre per il 53% questa correlazione è fondamentale. Ma non è tutto: per l’87% sono importanti anche gli investimenti in comfort e sicurezza nell’ambiente di lavoro, giudicato dal 47% conditio sine qua non, mentre l’82% dei manager pensa che il legame tra performance e crescita dei collaboratori attraverso la formazione sia indissolubile, mentre è un fattore imprescindibile per il 39% del campione. Ma come si comportano i manager a livello mondiale quando scelgono d’intervenire con misure concrete a favore della forza lavoro? Esistono 5 tribù di imprenditori: la più numerosa è quella degli “Agnostici” (26%), preoccupati dall’attrazione di nuovi talenti e dalla riduzione dell’assenteismo, i “Contrari” (24%), che investono meno degli altri in benefit, i “Convinti” (22%), sicuri dell’efficacia di misure a favore dei dipendenti in relazione alla crescita dei risultati dell’azienda, i “Pragmatici” (16%), perlopiù senior, attenti a misure di individuazione della performance, e gli “Esploratori” (12%), i più desiderosi di sperimentare nel settore.

È quanto emerge dal recente studio condotto dall’istituto Tailor Nelson Sofres per Sodexo intervistando 801 imprenditori con un range di dipendenti compreso tra 10 e 100: un’analisi approfondita sulle PMI, consultabile gratuitamente nell’ebook scaricabile a questo link, realizzata con l’obiettivo di capire quanto i manager considerino importante la qualità della vita e quali siano le categorie dei manager contemporanei definendole analizzando l’approccio agli investimenti welfare.

“Risulta evidente come la ricerca abbia messo in luce il nesso tra qualità della vita sul posto di lavoro e performance dell’azienda, un rapporto indissolubile sul quale i manager intervistati sono d’accordo riconoscendo il rapporto causa-effetto positivo tra lavoratori soddisfatti e risultati economici – spiega Silvia Burigana, Marketing & Communication Director di Sodexo Benefits & Rewards – Riconoscimento, ambiente lavorativo e crescita del personale sono elementi fondamentali, da loro dipende la qualità della vita delle persone all’interno delle aziende: questo rende necessario mettere a disposizione delle imprese strumenti innovativi, capaci di aumentare benessere e produttività, senza gravare su tempi e costi. Quello che oggi manca è l’applicazione metodica di tali misure, adottate in numero insufficiente alle necessità dell’azienda, che si ritrova a dover fronteggiare difficoltà nell’ingaggiare risorse di valore e contrastare l’assenteismo”.

Ma quali sono le caratteristiche di queste 5 tribù? La più grande è quella degli “Agnostici” (26%), manager a capo di aziende con più di 20 dipendenti preoccupati dall’attrazione di nuovi talenti e dalla riduzione dell’assenteismo, che implementano misure a favore della qualità della vita in maniera funzionale ad attrarre e trattenere collaboratori validi. Sul secondo gradino del podio ci sono i “Contrari” (24%), imprenditori che investono meno degli altri nell’ambiente di lavoro, in misure a favore della salute o dell’equilibrio vita-lavoro dei propri collaboratori e le cui sfide riguardano soprattutto innovatività dell’azienda, salute finanziaria e reputazione. Terza piazza invece per i “Convinti” (22%), manager con un alto livello d’istruzione certi dell’efficacia di misure a favore dei dipendenti con una correlazione positiva con i risultati dell’azienda. Più ristrette invece le tribù dei “Pragmatici” (16%), imprenditori “senior” che puntano soprattutto al benessere fisico dei collaboratori facendo attenzione al loro salario, e gli “Esploratori” (12%), manager moderatamente convinti dell’efficacia delle misure welfare, ma desiderosi di sperimentare, riscontrando così meno problemi in termini di assenteismo e capacità di attrarre collaboratori.

Lo scenario di manager e imprenditori che emerge dallo studio è consapevole dell’efficacia delle azioni a favore della qualità della vita dei collaboratori e nella quasi totalità dei casi mette in campo alcune misure, in tal senso. Coloro i quali hanno attivato almeno una misura concreta a favore dei dipendenti hanno notato un miglioramento generale dell’atmosfera sul luogo di lavoro (78%), un aumento della produttività (69%), e un miglioramento della reputazione dell’azienda (66%). Il 90% dei leader aziendali, inoltre, è convinto dell’impatto positivo sulle performance aziendali di azioni a favore di sistemi di valutazione, riconoscimento e incentivazione per i dipendenti; circa l’80% degli intervistati, infine, ha fiducia anche in azioni per migliorare l’ambiente fisico di lavoro e per incentivare la formazione dei dipendenti stessi.

ECCO INFINE L’IDENTIKIT DELLE 5 TRIBÙ DEGLI IMPRENDITORI INDIVIDUATE DALLO STUDIO:

GLI AGNOSTICI (26%) Questo tipo di manager implementa diverse misure a favore della qualità della vita in maniera funzionale ad attrarre e trattenere collaboratori validi, anche se non c’è una completa presa di coscienza dell’impatto sulle performance. Attrarre nuovi talenti e ridurre l’assenteismo sono le preoccupazioni principali di questi imprenditori, prevalentemente a capo di aziende con più di 20 dipendenti.

I CONTRARI (24%) Il gruppo dei contrari non sembra affatto propenso a credere in una correlazione tra qualità della vita dei dipendenti e risultati dell’impresa. Investono meno degli altri nell’ambiente di lavoro, in misure a favore della salute o dell’equilibrio vita-lavoro dei propri collaboratori. Le sfide di questi imprenditori riguardano principalmente innovatività dell’azienda, salute finanziaria e reputazione.

I CONVINTI (22%) Sono imprenditori convinti dell’efficacia di misure a favore dei dipendenti con una correlazione positiva con i risultati dell’azienda che non hanno ancora agito in maniera decisa verso iniziative a favore della qualità della vita. Con un alto livello di istruzione, tali imprenditori sono maggiormente propensi a migliorare l’ambiente di lavoro, favorendo riconoscimenti economici e percorsi di carriera.

I PRAGMATICI (16%) Imprenditori “senior” che puntano al benessere fisico dei collaboratori facendo attenzione al loro salario. I loro capisaldi sono l’individuazione della performance, la sicurezza, il salario e il riconoscimento delle performance e le polizze, con una scarsissima attenzione a sport, nutrizione e flessibilità. Questo gruppo spesso ha forti problemi nel trattenere i dipendenti, attrarre talenti e ridurre l’assenteismo.

GLI ESPLORATORI (12%) Sono manager desiderosi di sperimentare. In prevalenza conducono aziende di servizi e hanno più di 20 dipendenti, in cui hanno adottato diverse misure a favore della qualità della vita, investendo sul potere d’acquisto, la flessibilità, la salute dei collaboratori e percorsi di carriera, riscontrando meno problemi di altri in termini di assenteismo e capacità di attrarre collaboratori validi.

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA



IL NOSTRO CANALE YOUTUBE





Pubblicità

--NOTIZIE CORRELATE

16/07/2018 - Elsa, la gattina salvata e adottata dalla Polstrada. Abbandonata in tangenziale a Napoli ora ha una nuova casa

14/07/2018 - Negozi chiusi nei festivi: "a rischio 400mila posti"

06/07/2018 - Gaeta (Latina): anziano al mare con la foto della moglie morta, commovente immagine di un amore infinito

05/07/2018 - L' ENEA ha individuato sette nuove aree costiere a rischio inondazione. In Campania a rischio la Piana del Sele e del Volturno

05/07/2018 - Italo e Snav offrono viaggi scontati del 20% per raggiungere le isole Eolie, le isole Pontine, Ischia, Procida e la Croazia

05/07/2018 - A Capri nella baia di Marina Piccola "Al Mirqab", il lussuoso panfilo del primo ministro del Qatar. FOTO e VIDEO

04/07/2018 - Roma: la straziante proposta di una mamma che ha perso la figlia in un incidente stradale causato da una buca: "evidenziare le buche con vernice gialla"

04/07/2018 - Licenziata la maestra diplomata: a Salerno il primo caso in Italia di maestra già assunta con diploma magistrale esclusa dalle graduatorie ad esaurimento

03/07/2018 - Incontro ravvicinato con una grande rana pescatrice nelle acque del Parco Marino di Punta Campanella, immagini spettacolari girate dai sub

29/06/2018 - Minacce al parroco anti-camorra di Brusciano (Napoli): ​il ministro della Giustizia Bonafede lo chiama a telefono per esprimere vicinanza e per invitarlo a Roma

29/06/2018 - Nuovo servizio Gori che prevede una telefonata agli utenti per eventuali interruzioni programmate della fornitura idrica

28/06/2018 - Case vacanza da nababbi: per un affitto a cinque stelle si spende l’80% in più della media. Puglia e Campania al secondo e terzo posto

28/06/2018 - La modella nuda davanti al Muro del Pianto: "Vado oltre i confini". E infuria la polemica

28/06/2018 - Riorganizzazione per i flussi turistici a Pompei (Napoli), entro l'autunno si parte con la sperimentazione dei braccialetti

27/06/2018 - Turismo: si è svolta a Napoli la Tavola rotonda "Immobili e turismo: quali opportunità per la città di Napoli" dalla quale sono emersi spunti e dati importanti per la città

27/06/2018 - Avellino è la seconda provincia d'Italia con la più bassa densità di incidenti che coinvolgono motorini

26/06/2018 - Alberto Angela cittadino onorario di Napoli. "Ha raccontato la città con rigore scientifico e storico" ha detto il sindaco De Magistris

26/06/2018 - Anche questa estate la Guardia Costiera è impegnata nell'operazione "Mare Sicuro" a tutela dei bagnanti e a difesa dell'ambiente

26/06/2018 - Si è svolto a Napoli il XV Convegno internazionale interdisciplinare CISAT di Psicologia, Psicoterapia e Letteratura Corpo, mente, anima
 
 
SEGUICI SU TWITTER


APPROFONDIMENTO SETTIMANALE

8 CAMPANI SU 10 ATTRATTI DA CUCINA ALTRI POSTI

<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
NOTIZIE DALL'ITALIA
1
1
 

 


 


Pubblicita'



<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
ALTRE NOTIZIE
1
1

 


TCN - TeleCapriNews - Via Li Campi 19 - 80073 Capri (NA) - P. I. 04764940633