1
OGGI: 23/10/2018 11:50:46 RETECAPRI TELECAPRI TELECAPRISPORT CAPRINEWS FIERACITTA'
1

CANALE 74
DEL DIGITALE TERRESTRE
Capriwatch, Vacanze a Capri
youtube
Facebook
twitter
RSS
1
 
ATTUALITA
Manie e fissazioni degli italiani al ristorante, ci si aspetta che i locali siano sempre piú “smartizzati”. Il 47% dei campani vorrebbe prenotare da mobile anche la posizione del tavolo, mentre il 29% intervistati auspica menù personalizzabili



24/05/2018 - Ingredienti unici al mondo e il piacere di gustare un buon piatto: la tradizione culinaria italiana è nota per la sua ricchezza e i suoi sapori inimitabili, ma uscire a mangiare in Italia è soprattutto una questione di cibo? Un’indagine Doxa*, commissionata da Groupon, azienda leader nel settore degli acquisti online, rivela come gli italiani e in particolar modo i campani vivono l’uscire a mangiare. Non solo sapori, scelta del ristorante e valutazione dei menu: la cucina e il mondo della ristorazione vivono anche di emozioni e sperimentazione, curiosità e innovazione, socialità e comfort.

Gli italiani amano mangiare, si sa. In media, escono a pranzo e/o cena 6 volte al mese, un trend in crescita che vede solo un 16% dichiarare di farlouna sola volta al mese. In generale, anche se i nostri connazionalinon possono rinunciare al buon cibo, ci sono anche particolari sensazioni e valori che associano all’uscire a mangiare. Più di 1 campano su 2 dichiara infatti che l’esperienza di mangiare fuori è un momento di benessere personale, dove stare bene con se stessi e staccare la spina, un momento di coccola capace di dare conforto anche nelle giornate più difficili e lasciare così un bel ricordo. Segue al secondo postol’uscire a mangiare comemomento di socialità e relazione(26%) per godere della compagnia degli amici. Terzo posto per il menù(24%),perché il mangiare fuori è un momento di sperimentazione dove dare libero sfogo alla propria curiosità assaggiando piatti e sapori innovativi. Uscire a mangiare non è quindi solo una questione di cibo: il 92%dei campanidichiara infatti che in futuro si continuerà ad uscire a mangiare per il piacere della compagnia- il diffondersi di servizi di consegne a domicilio non stravolgerà questa piacevole abitudine! È interessante osservare inoltre come l’atmosfera di un ristorante sia un fattore cruciale nella scelta di mangiare fuori: solo1 campano su 10 si sente infatti meglio a casa propria che al ristorante, perché preferisce un’atmosfera informale e familiare alla possibilità di spezzare la routine e cambiare ambiente Per gli italiani 6 volte su 10 un’uscita fuori a pranzo e/o cena avviene in compagnia di amici e anche in questo caso motivati dal desiderio di rilassarsi e socializzare, e a seguire sperimentarenuovi sapori e nuovi locali. Solo un 13%organizza una cena con amici dove il protagonista della serata sarà il cibo!

Secondo l’indagine, un fattore chiave oggi nella scelta del locale dove mangiare è rappresentato dagli ingredienti dei piatti a menù. Se da un lato i campanitendono sempre di più a scegliere piatti con ingredienti di alta qualità, dall’altro emerge oggi la necessità di stare attenti ad allergeni e intolleranze alimentari. Ma nel dettaglio, a cosa facciamo attenzione? La top 3 conferma l’attenzione verso la scelta di prodotti di qualità: al primo postol’uso di alimenti stagionali/freschi (57%), seguito dall’uso di alimenti a km zeroal secondo (44%)e l’uso di alimenti biologici/DOPal terzo (34%). Si classifica quarta l’attenzione a menù che sanno rispondere alle necessità di clienti con intolleranze e allergie(19%), comprensivitra gli altri di piatti per celiaci o alimenti senza lattosio – un fattore questo che diventa ancora più importante per le nuove generazioni, nella fascia 18-34 anni (Millennial). “Come rivela la ricerca, e come confermano le scelte dei nostri utenti, il focus si è spostato dal “mangiare tanto” al “mangiare bene”– afferma Nicola Cattarossi, Managing Director Groupon Southern Europe- e sta crescendo una maggiore consapevolezza nel nostro Paese rispetto al cibo di qualità. A conferma di questo trend, i menù dei ristoranti partner di Groupon si stanno evolvendo per andare incontro ai bisogni e desideri di una clientela sempre più varia ed esigente: si tratta di veri e propri “menù parlanti”, capaci di guidare la scelta del cliente dando voce alle tipologie di piatti offerti e alle diverse necessità personali”.

Nonostante la nostra consolidata tradizione culinaria, 6 campani su 10 si dichiarano a favore della sperimentazione,anche quando si tratta di rivisitare le ricette classiche della cucina italiana. E quando si decide di andare fuori a mangiare, il 67% considera importante che il ristorante o lo chef propongano piatti diversi, innovativi - fino ad essere un po’ strani. Solo il 3%dei campani afferma di non essere per nulla incuriosito da piatti innovativi: amano la tradizione e non hanno intenzione di cambiare!

Ma le curiosità non riguardano solo la sfera emozionale e i sapori:9 italiani su 10, tra cui anche i campani, confessano infatti di avere delle vere e proprie manie quando vanno al ristorante,trasformandosi così nell’incubo di ogni ristoratore.Al primo postoil tavolo vicino alla toilette (54%): più della metà dei clienti campani confessa di non tollerare assolutamente quella posizione – magari si potesse scegliere anche il tavolo al momento della prenotazione! Al secondo postodella classifica nessuna sorpresa: i locali rumorosi innervosiscono il 50%dei campani.Terzo gradino del podio per la scomodità: il 41%dei campani dichiara di non sopportare il mangiare seduto su uno sgabellone.Al quarto posto si posiziona il non volere mai un tavolo vicino alla porta (36%) per evitare il freddo e le correnti,seguito dall’’imbarazzo di mangiare da soli al ristorante (33%). Appena fuori dalla top 5 altre simpatiche e inaspettate curiosità: il 12%dei campaniguarda con attenzione le mani dei camerieri, mentre l’8%deve poter vedere la cucina dal proprio tavolo, spinti dalla necessità di avere tutto sotto controllo. Solo il 3% dichiara di temere il posto all’angolo per paura di non sposarsi– siamo un popolo di romantici, il Principe Azzurro troverà comunque la strada giusta!

Il mondo della ristorazione si è trasformato nel corso degli anni: cosa si aspettano i campani dal futuro? In generale, i clienti prevedono la diffusione di ristoranti sempre più “smartizzati”, dove sarà possibile prenotare dal cellulare anche la posizione del tavolo (47%), pagare il conto via mobile (35%) e sedersi a tavoli “smart-touch” per visualizzare il menu e inviare l’ordine direttamene in cucina (34%). Si tratta sicuramente di innovazioni interessanti, che in qualche modo stanno già trasformando il mondo della ristorazione: il futuro è più vicino di quanto sembri! Curiosità particolari riguardano il futuro dei menù: il 29%dei campani si aspetta menù personalizzabilial momento della prenotazione online, mentre il 17% vorrebbe menù rielaborati in base alle recensioni online – l’esperienza degli altri diventa così un vero punto di riferimento. Camerieri robot nel nostro futuro solo per l’1%: secondo gli italiani vince il contatto umano, anche in un futuro sempre più digitale!

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA



I NOSTRI CANALI SU YOUTUBE







Pubblicità

--NOTIZIE CORRELATE

17/10/2018 - Alberto Angela cittadino onorario di Pompei, ha avuto il merito di aver proiettato luce nuova sulla città

17/10/2018 - Dal 30 ottobre al via a Napoli la decima edizione dell'evento più goloso dell'anno: Chocoland, fino al 4 novembre al Vomero una delle manifestazioni più importanti del Sud Italia

17/10/2018 - Conto alla rovescia per la trentacinquesima edizione della Sagra della Castagna di Salza Irpina, si comincia venerdì con un menù tipico d’eccezione

16/10/2018 - E' morto Paul Allen, il co-fondatore di Microsoft. Aveva 65 anni

15/10/2018 - Bankitalia: ad agosto cala debito pubblico, giù anche entrate

10/10/2018 - Colori pastello tossici per i bambini: sotto accusa diverse marche conosciute, ecco quali

08/10/2018 - "Tumor suppressors genes in the Cell Cycle and Cancer”: un importante seminario a Napoli ha affrontato lo studio dello sviluppo dei tumori

04/10/2018 - Tumori: Napoli capitale della ricerca, il 60% dei pazienti sconfigge la malattia. Se ne parla a Napoli in un Convegno nazionale

04/10/2018 - Torna in Campania dall'8 al 13 ottobre la settimana del benessere psicologico

04/10/2018 - Napoli ha una nuova casa editrice, nel cuore del rione Sanità nasce “Edizioni San Gennaro”

03/10/2018 - L'oncologia dal volto umano all’ospedale Monaldi di Napoli, una nuova concezione dell’accoglienza con la sala d'attesa "L'angolo del tempo"

02/10/2018 - I ricatti sessuali via web hanno raggiunto una cifra di "affari" a nove zeri. Uno studio mette in evidenza i dettagli

01/10/2018 - WhatsApp pensa a nuova funzione

26/09/2018 - Meteo pazzo e l'infuenza ne approfitta: temperature in picchiata, 120mila persone a letto

25/09/2018 - E' ufficiale, Versace diventa americana

21/09/2018 - 13enne ferito nella 'Stesa' a Napoli: il parroco di Forcella don Berselli, "Non e' più la vecchia camorra, oggi sono cani sciolti senza controllo, serve maggiore controllo del territorio'

20/09/2018 - Parte a Capri l'iniziativa "Un gelato per il basket": con l'acquisto di un cono si sosterrà la squadra di serie B femminile

19/09/2018 - Il 20 settembre l’hamburger più famoso del mondo festeggia i 50 anni e anche la Campanialo festeggia con un evento tutto solidale

18/09/2018 - Dieci anni anni fa il massacro dei sei immigrati africani a Castelvolturno per mano dei camorristi guidati da Giuseppe Setola
 
 
SEGUICI SU TWITTER


APPROFONDIMENTO SETTIMANALE

ERUZIONE, TERREMOTO E TSUNAMI IN CAMPANIA

<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
NOTIZIE DALL'ITALIA
1
1
 

 


 


Pubblicita'



<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
ALTRE NOTIZIE
1
1

 


TCN - TeleCapriNews - Via Li Campi 19 - 80073 Capri (NA) - P. I. 04764940633