1
OGGI: 17/12/2017 14:39:39 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRISPORT CAPRI TV FIERACITTA'
1
         
twitter
1
 
ATTUALITA
Accesso vascolare: dalle raccomandazioni internazionali un punto di partenza per linee guida italiane


05/12/2017 - • Da antibiotici a chemioterapia, ogni anno in Italia 800mila cateteri venosi
• Tra le complicanze: flebiti, trombosi, infezioni, aritmie, embolie, lesioni nervose
• In Italia poco personale specializzato e scarso utilizzo nuovi dispositivi
• Analizzate Linee Guida Internazionali: sì a un "Access team" specializzato
• Scelta appropriata del corretto dispositivo determina risparmi per il Ssn

Scarsità di personale specializzato, formazione insufficiente, scarsa conoscenza dei dispositivi sono i principali fattori di rischio che riguardano, in Italia, decine di milioni di pazienti che ogni anno necessitano di un accesso venoso, sia esso per terapie endovenose, chemioterapia oncologica o nutrizione parenterale. Una situazione migliorabile facendo leva su alcune best practices: in primis un team specializzato dedicato al planning, al posizionamento ed alla gestione dell'accesso venoso con l'obiettivo di ridurre inappropriatezza, diminuire i tempi di intervento e raggiungere standard di qualità elevati.

L’analisi critica delle Raccomandazioni e delle Linee Guida internazionali sugli accessi vascolari, presentata oggi a Palazzo Valentini, nell'ambito di un convegno promosso dall'Osservatorio Sanità e Salute e patrocinato dal Ministero della Salute è rivolta a tutti i sanitari, medici ed infermieri, ed ha l'obiettivo di ridurre il tasso di complicanze. Se mal effettuate infatti, anche semplici procedure per inserire un catetere venoso, possono provocare flebiti, trombosi, infezioni, aritmie, embolie, lesioni nervosa.

La quasi totalità dei pazienti ospedalizzati riceve una qualche forma di accesso vascolare, e i dispositivi che vengono utilizzati per infondere soluzioni, farmaci o prelevare campioni ematici, comprendono i cateteri venosi periferici (PIV), i cateteri venosi centrali (CVC) e i cateteri arteriosi. Per la maggior parte vengono impiantati cateteri venosi periferici (PIV): solo di questi ultimi, si stima che ogni anno in Italia ne vengano utilizzati circa 33 milioni (iData research anno 2016).

L'attenta analisi delle più recenti Linee Guida sull'Accesso Vascolare, fornisce raccomandazioni di comportamento clinico. Un gruppo interdisciplinare di esperti italiani, coordinati dal professore Roberto Verna, membro dell'Osservatorio Sanità e Salute, professore presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale dell'Università La Sapienza di Roma, ha analizzato le Linee guida Internazionali calandole nelle peculiarità della pratica clinica italiana e declinandole in base alla tipologia di paziente (neonato, obeso, anziano, dializzato), con l'obiettivo, di massimizzare i risultati e le risorse dell'assistenza sanitaria ma anche omogeneizzare la prassi clinica in presenza di situazioni analoghe e contrastare l'utilizzo di procedure di scarsa efficacia.

In Italia, sottolinea il documento, "si registra un ricorso agli accessi venosi centrali minore rispetto a quanto sarebbe auspicabile per il bene dei pazienti e del Sistema Sanitario", con la conseguenza di un più rapido impoverimento del patrimonio venoso periferico. Tra i punti emersi dal sistematico lavoro di revisione della letteratura scientifica, si sottolinea che è raccomandata la costituzione di un "Access Team", composto da medici e infermieri specializzati, dedicato al posizionamento e alla gestione degli accessi vascolari e incaricato anche della raccolta dei dati, della standardizzazione di pratiche basate sull'evidenza, della valutazione dei nuovi prodotti in uso e delle attività formative del personale sanitario. Tutto ciò migliora la qualità e l’appropriatezza delle procedure e riduce il tasso di complicanze.

"Evidenze dimostrano - chiarisce Roberto Verna - come la presenza di un Access team permetta di raggiungere un elevato tasso di successo nel posizionamento dell'accesso venoso e un minore tasso di complicanze, come infezioni sistemiche catetere-correlate, occlusioni, rimozioni accidentali o flebiti, con riduzione dei costi sanitari. In generale migliora l'organizzazione della struttura in termini di sicurezza, garantendo elevati standard di qualità per il paziente". Tuttavia, "nel panorama italiano troviamo - sottolinea - realtà molto diverse. Ci sono centri che effettuano un numero ridotto di impianti senza la presenza di un team vascolare dedicato; centri che effettuano comunque un numero elevato di impianti, pur non avendo un team dedicato; e infine centri all'avanguardia che effettuano un elevato numero di impianti e presentano un team multidisciplinare dedicato".

"L'Osservatorio Sanità e Salute - spiega il presidente sen. Cesare Cursi - in ottemperanza alle nuove disposizioni emanate dalla legge Gelli sulla responsabilità professionale del personale sanitario, ha voluto analizzare le Linee Guida Internazionali per evidenziare l'appropriatezza dell'uso di dispositivi medici nell'ambito specifico dell'accesso vascolare. Tale attività è stata sviluppata da primarie eccellenze del settore medico vascolare, e l'incontro di oggi è occasione per presentare il lavoro svolto alla comunità scientifica, istituzionale e politica, affinché possa essere considerato un valido ausilio per la stesura di Linee Guida Italiane che saranno definitivamente adottate dal Ministero della Salute". (Comunicato stampa)

--NOTIZIE CORRELATE

16/12/2017 - FISCO, COLDIRETTI/IXEʼ: UNA TREDICESIMA SU 3 VA VIA PER L'IMU, I MUTUI E LE BOLLETTE

16/12/2017 - NATALE E CAPODANNO: 15,3 MILIONI DI ITALIANI IN VIAGGIO, +7,7% RISPETTO ALLO SCORSO ANNO. IL GIRO DʼAFFARI COMPLESSIVO TOCCHERÀ I 9,9 MILIARDI DI EURO (+13,3% RISPETTO AL 2016)

16/12/2017 - IL NAPOLI VINCE 3-1 A TORINO E TORNA, DA SOLO, IN TESTA ALLA CLASSIFICA. A SEGNO KOULIBALY, ZIELINSKI E HAMSIK CHE EGUAGLIA IL RECORD DI 115 RETI IN AZZURRO DI MARADONA

14/12/2017 - LA PATENTE NAUTICA NON BASTA PIÙ: OBBLIGATORIO AVERE IL CAPOBARCA PER USCIRE DAL CIRCONDARIO MARITTIMO. LE IMBARCAZIONI A NOLEGGIO SOLO COSÌ POTRANNO SPOSTARSI LUNGO LE COSTE DELLA CAMPANIA

14/12/2017 - ASILO NIDO COMUNALE DI CAPRI: FIRMATO IL CONTRATTO CHE AFFIDA ALLA “COOPERATIVA PRISMA ONLUS” LA REALIZZAZIONE E LA GESTIONE, AL VIA I LAVORI

13/12/2017 - LA PIZZA PATRIMONIO UNESCO, PIOGGIA DI CRITICHE PER LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA DELLA GALBANI. ARRIVA LA REPLICA DELL'AZIENDA

13/12/2017 - MUSEO STORICO DELL’ARMA DEI CARABINIERI. INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA: “LA GRANDE GUERRA DEI CARABINIERI”

13/12/2017 - IN CAMPANIA DAL 2011 AL 2015 I PASSEGGERI DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE NEI COMUNI CAPOLUOGO DI PROVINCIA SONO DIMINUITI DEL 32,7%. IN ITALIA È STATO REGISTRATO UN CALO DEL 10,5%

12/12/2017 - IL CONSIGLIO DEI MINISTRI HA DELIBERATO UN ULTERIORE STANZIAMENTO DI CIRCA 16 MILIONI DI EURO IN FAVORE DEI COMUNI DELL'ISOLA D'ISCHIA COLPITI DAL TERREMOTO DEL 21 AGOSTO

12/12/2017 - DOPO IL RICONOSCIMENTO UNESCO È IN ARRIVO ANCHE LA GIORNATA MONDIALE DEL PIZZAIOLO: SARÀ IL 17 GENNAIO IN OCCASIONE DELLA CELEBRAZIONE DI SANT'ANTONIO ABATE

12/12/2017 - NAPOLI: AD OGGI NESSUNA TRACCIA DELL'ALBERO DI NATALE IN GALLERIA UMBERTO, L'AMAREZZA DEI NAPOLETANI, "LE BABY GANG HANNO VINTO"

11/12/2017 - IL COMANDANTE GENERALE DELL'ARMA DEI CARABINIERI CONSEGNA UN ENCOMIO SOLENNE IN MEMORIA DEL TENENTE GIUSEPPE DE LISE

11/12/2017 - GRIMALDI LINES AUGURA BUONE FESTE CON UNO SCONTO SPECIALE DEL 20% SU SARDEGNA, SICILIA, SPAGNA E GRECIA. ECCO TUTTI I DETTAGLI

10/12/2017 - ADDIO AL PRETE ANTI-CLAN. E' MORTO MONSIGNOR ANTONIO RIBOLDI, FU VESCOVO DI ACERRA (NAPOLI) DAL 1978 AL 2000. AVEVA 94 ANNI

09/12/2017 - FARMACO ANTI SMA RECENTEMENTE APPROVATO IN ITALIA, L'AZIENDA OSPEDALIERA SANTOBONO-PAUSILIPON DI NAPOLI È IL PRIMO CENTRO DEL MEZZOGIORNO AD AVVIARE LA TERAPIA. ARRUOLATI TRE NEONATI

 
<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
NOTIZIE DALL'ITALIA
1

16/12/2017 - Natale e Capodanno: 15,3 milioni di italiani in viaggio, +7,7% rispetto allo scorso anno. Il giro dʼaffari complessivo toccherà i 9,9 miliardi di euro (+13,3% rispetto al 2016)

16/12/2017 - Fisco, Coldiretti/Ixeʼ: una tredicesima su 3 va via per l'Imu, i mutui e le bollette

16/12/2017 - Roma: mamma e figlio investiti da auto sulle strisce, grave bimbo

16/12/2017 - Fisco, Cgia di Mestre: 9,9 miliardi da seconda rata Imu e Tasi. A livello territoriale sarà la Lombardia a dare il contributo economico più importante

16/12/2017 - Statali: la firma del contratto entro Natale, in busta paga 85 euro in più per i dipendenti del comparto "funzioni centrali"

16/12/2017 - Fisco: arriva il nuovo calendario fiscale, 5 nuove date

16/12/2017 - Sciopero dei treni: disagi annunciati per il weekend, ecco i treni a rischio

16/12/2017 - Roma: molotov lanciata contro il commissariato di polizia a Prati, al vaglio le registrazioni della videosorveglianza

15/12/2017 - Arrestato in Spagna Igor il russo, il killer di Budrio. L'uomo è stato catturato dopo un conflitto a fuoco con la polizia spagnola

15/12/2017 - Donazione organi, il 2017 da record in Piemonte con 409 interventi

15/12/2017 - Taxi distrutto dalle fiamme a Torino davanti agli uffici regionali, l'ipotesi è di cortocircuito

15/12/2017 - Abusi sessuali sulla figlia di 5 anni, 40enne arrestato nel Grossetano

15/12/2017 - Assenteismo: indagati 4 dipendenti del Policlinico di Bari scoperti casualmente nell'ambito di indagini su un traffico di droga

15/12/2017 - Presa una banda dedita a furti e ricettazione di auto, l'operazione denominata 'Bombolo', ha portato a sette arresti da parte della polizia stradale

15/12/2017 - Malattie del fegato, test non invasivi per evitare le biopsie. L'Università di Torino capofila della ricerca europea finanziata con 34mln

1
 

APPROFONDIMENTO

09/11/2017
- VESUVIO-TERREMOTO-FRANE: IL NUOVO PIANO





TWITTER

 
<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
ALTRE
1
1
   

 
 
 
 

Pubblicita'


 


TCN - TeleCapriNews - Via Li Campi 19 - 80073 Capri (NA) - P. I. 04764940633