1
OGGI: 16/01/2018 14:12:12 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRISPORT CAPRI TV FIERACITTA'
1
1
         
twitter
1
 
CRONACA
Maxi operazione della Guardia di Finanza di Napoli contro la commercializzazione di banconote contraffatte con basi in Romania e Campania: eseguite 13 misure cautelari


13/11/2017 - Nella mattinata odierna, il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Napoli e il Nucleo Speciale Polizia Valutaria della Guardia di Finanza di Roma stanno eseguendo un provvedimento che dispone misure cautelari personali - emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del locale Tribunale, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli/Direzione Distrettuale Antimafia - nei confronti di tredici persone (otto arresti domiciliari, tre obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria e due divieti di dimora), ritenute responsabili a vario titolo, tra l’altro, per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla produzione e alla commercializzazione di banconote contraffatte.

L’operazione di oggi s’inquadra in una più ampia e articolata indagine, iniziata nel 2012 e sviluppata sotto la direzione della Procura della Repubblica di Napoli/Direzione Distrettuale Antimafia, che ha permesso di disvelare la costituzione e la piena operatività di un’organizzazione criminale - ramificata sul territorio nazionale ed europeo, con basi operative in Campania e in Romania - dedita prevalentemente alla falsificazione di banconote di euro contraffatte ed alla loro messa in circolazione nel territorio italiano e dell’Unione Europea. Nel corso dell’attività investigativa, sono state scoperte 3 stamperie clandestine (di cui una in Romania), complete di macchinari e strumentazione per la produzione di banconote false, sono stati sottoposti a sequestro oltre 28 milioni di euro di banconote contraffatte (in specie, 939.775 banconote contraffatte da 10, 20 e 50 euro) e sono stati tratti in arresto in flagranza di reato 13 responsabili.

I sofisticati macchinari off set sequestrati nelle stamperie si sono dimostrati altamente performanti e gli accertamenti effettuati sulle banconote hanno permesso di constatarne la pregevole fattura, in grado di ingannare facilmente chiunque ne fosse venuto in possesso. La compagine delinquenziale ruotava attorno alle figure di ANGELLOTTI Giuseppe (‘cl 53), di Marano di Napoli, e CAPASSO Giovanni (‘cl 58), di Casoria, che avvalendosi di una decennale esperienza nel settore, hanno allestito stamperie clandestine per la produzione di banconote contraffatte Euro contraffatte sia in Italia (Torre Annunziata) che all’estero (Romania).

Per la predisposizione degli opifici abusivi, l’organizzazione si è avvalsa del contributo essenziale di RIVIECCIO Aniello (‘cl 50) e del figlio Michele (‘cl 79) di Torre del Greco, esperti manutentori di macchinari tipografici professionali (unitamente a GARGIULO Sergio ‘cl 56 di Santa Maria Capua Vetere) nonché di appoggi logistici garantiti dalla complicità di CARILLO Antonio (‘cl 71) e della famiglia VISIELLO (più nel dettaglio, VISIELLO Gennaro – ‘cl 46 e dei figli Michele ‘cl 70 e SANTO ‘cl 75, tutti di Torre Annunziata e anche finanziatori delle operazioni illecite). Il ruolo di intermediario per lo smercio della valuta contraffatta era svolto invece da IZZO Felice (‘cl 66) di Torre Annunziata che si prodigava nel procacciare clienti interessati nell’acquisto delle banconote falsificate tra i quali spiccavano le posizioni dei fratelli CANTE, Enrico (cl ’68) e Domenico (‘cl 65) entrambi di Giugliano in Campania. Il modus operandi utilizzato dalla consorteria criminale consisteva nell’individuare immobili commerciali riconducibili a soggetti privi di pregiudizi penali specifici per contraffazione di banconote che davano la loro disponibilità a modificare strutturalmente i locali, ricavando al loro interno aree opportunamente occultate grazie alla predisposizione di pareti amovibili.

Una volta impiantato in tutta sicurezza l’opificio clandestino, attraverso la messa in funzione dei relativi macchinari (prevalentemente macchine da stampa offset professionali), l’organizzazione iniziava la produzione di banconote contraffatte per un brevissimo lasso temporale (circa 10/15 giorni nell’arco dei quali potevano stampare oltre 15 milioni di euro falsi) per poi interrompere le operazioni e, in taluni casi, trasferire del tutto le illecite attività in altri luoghi già preventivamente individuati. Il sodalizio criminale si era evoluto stringendo accordi con soggetti italiani (di origine campana) residenti in Romania, titolari di regolari attività tipografiche in quello Stato, delocalizzando la produzione di banconote contraffatte in territorio estero ed utilizzando le medesime strategie operative legate all’occultamento dei macchinari.

E proprio in quest’ultimo Paese (in particolare, nella città di Oradea) - ove, per garantire l’alta qualità della falsificazione, si sono trasferiti gli esperti tipografi napoletani, CAPASSO e ANGELLOTTI, per oltre sei mesi – a seguito di un’attività di osservazione transfrontaliera effettuata da militari della Guardia di Finanza, con la collaborazione della polizia nazionale della Romania, stimolata dai servizi di cooperazione INTERPOL e EUROPOL, è stato individuato l’opificio riconducibile al gruppo criminale campano. Dopo le conferme pervenute da sequestri operati in Italia a carico di taluni corrieri di valuta contraffatta veniva dato l’input all’organo collaterale della Romania per eseguire la perquisizione nel sito precedentemente individuato, nel corso della quale venivano rinvenuti oltre 13 milioni di euro in banconote false da 50 euro pronte per inondare il mercato europeo. La consorteria, benché avesse come “core business” la falsificazione monetaria, non disdegnava il compimento di altri reati, come ad esempio la detenzione illegale di armi, la contraffazione delle tessere personali di riconoscimento delle Forze dell’Ordine, nonché la falsificazione di passaporti e permessi di soggiorno.

--NOTIZIE CORRELATE

16/01/2018 - CALIFORNIA, TENEVANO INCATENATI AL LETTO E TORTURAVANO I 13 FIGLI, ARRESTATI MADRE E PADRE. A DARE LʼALLARME UNA DELLE VITTIME DI 17 ANNI, CHE È RIUSCITA A FUGGIRE E AD ALLERTARE LA POLIZIA

16/01/2018 - 17 RAPINE COMMESSE TRA OTTOBRE E NOVEMBRE 2017 NEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI: ARRESTATI I 7 PRESUNTI RESPONSABILI (3 MAGGIORENNI E 4 MINORENNI)

16/01/2018 - MALTRATTAVA I BAMBINI IN ASILO, ARRESTATA DAI CARABINIERI UNA MAESTRA D'ASILO A SUSA (TORINO)

16/01/2018 - LA GUARDIA DI FINANZA DI NOCERA INFERIORE HA SEQUESTRATO 435 PACCHETTI PARI A 8 KG DI SIGARETTE DI CONTRABBANDO DENUNCIANDO UN UOMO DI PAGANI

16/01/2018 - E' BOOM DI ENOTECHE IN ITALIA CON UN INCREMENTO DEL +13%, UNA SU QUATTRO GESTITA DA DONNE

16/01/2018 - AGGRESSIONE A NAPOLI, 34ENNE SEGRETARIO CITTADINO DI RIFONDAZIONE COMUNISTA, PICCHIATO DA TRE UOMINI IN PIAZZA NICOLA AMORE. IL GIOVANE TRASPORTATO IN OSPEDALE, HA SUBÌTO LA ROTTURA DEL SETTO NASALE E VARI TRAUMI. INDAGA LA POLIZIA

16/01/2018 - INGOIAVANO LA DROGA PER EVITARE DI ESSERE SCOPERTI, ARRESTATI DAI CARABINIERI QUATTRO PUSHER CHE SPACCIAVANO TRA OTTAVIANO E SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NAPOLI)

16/01/2018 - BREXIT: IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO EUROPEO TUSK LANCIA UN APPELLO AI CITTADINI BRITANNICI: "ANCORA IN TEMPO PER CAMBIARE IDEA"

16/01/2018 - ROMA: INSCENAVA BALLETTI IN STRADA PER ATTIRARE I PASSANTI, POI LI RAPINAVA CON L'AIUTO DI COMPLICI. ARRESTATO DAI CARABINIERI

16/01/2018 - CIRO,PESTATO DAL BRANCO ALLA METRO DEL POLICLINICO A NAPOLI: "VOGLIO DIMENTICARE TUTTO, ORA HO PAURA DI USCIRE". OGGI IL MINISTRO DELL'INTERNO MINNITI A NAPOLI PER IL COMITATO PER L'ORDINE PUBBLICO IN PREFETTURA CON LA PRESENZA DEI MAGISTRATI DEI MINORI

16/01/2018 - FRODE FISCALE SU PRODOTTI PETROLIFERI, 11 INDAGATI A CROTONE

16/01/2018 - OPERAZIONE ANTIDROGA DEI CARABINIERI, SCOPERTO UN GRUPPO DI SPACCIATORI A BARI, NUMEROSI ARRESTI

16/01/2018 - VASTA OPERAZIONE DEI CARABINIERI DI PESCARA CONTRO UN'ORGANIZZAZIONE DEDITA ALLO SPACCIO DI DROGA IN SEI PROVINCE TRA CUI NAPOLI, 150 I MILITARI IMPEGNATI CON UNITÀ CINOFILE E L'AUSILIO DI ELICOTTERI, 14 ARRESTI

16/01/2018 - BELGIO, ESPLODE E CROLLA IL PALAZZO DI UNA PIZZERIA ITALIANA, DUE LE PERSONE TROVATE PRIVE DI VITA SOTTO LE MACERIE, 14 I FERITI

16/01/2018 - DEVASTAZIONE E SACCHEGGIO A SAN MARZANO SUL SARNO E PAGANI (SALERNO): 9 GIOVANISSIMI POSTI AGLI ARRESTI DOMICILIARI

16/01/2018 - FALSI INCIDENTI STRADALI PER OTTENERE INDENNIZZI DALLE COMPAGNIE ASSICURATIVE: SGOMINATA LA GANG, 20 MISURE CAUTELARI ESEGUITE DAI CARABINIERI IN PROVINCIA DI CASERTA

16/01/2018 - DOSI COCAINA NASCOSTE NEI CESPUGLI, POLIZIA ARRESTA 2 DONNE A ROMA

16/01/2018 - SEQUESTRA UNA COPPIA PER NON PAGARE UN DEBITO, L'UOMO AVEVA IMBRACCIATO UN FUCILE. 53ENNE DI AMANTEA FINISCE AI DOMICILIARI

16/01/2018 - ACCOLTELLO' UN GIOVANE DURANTE UNA RISSA, 18ENNE ARRESTATO IN SICILIA

16/01/2018 - KOSOVO: UCCISO IL LEADER POLITICO SERBO IVANOVIC, COLPITO DA DIVERSI COLPI D'ARMA DA FUOCO FUORI LA SEDE DEL SUO MOVIMENTO POLITICO

16/01/2018 - SOFFOCARE UNO STARNUTO PUO' ESSERE PERICOLOSO, ECCO PERCHÈ

16/01/2018 - FORTE SCOSSA DI TERREMOTO NEL MAR TIRRENO DI MAGNITUDO 3.5

16/01/2018 - WHATSAPP, ECCO COME LEGGERE I MESSAGGI CANCELLATI

16/01/2018 - ALLUVIONE LIVORNO, INDAGATO IL CAPO DELLA PROTEZIONE CIVILE COMUNALE

16/01/2018 - GLI ABUSI E LA DEPRESSIONE: LA VITA DIFFICILE DI DOLORES O'RIORDAN, LA CANTANTE IRLANDESE DEI CRANBERRIES, MORTA A LONDRA PER CAUSE ANCORA SCONOSCIUTE

16/01/2018 - ISTAT: CRESCONO I PREZZI AL CONSUMO NEL 2017 DELL'1,2%

16/01/2018 - FURTO DI COMPUTER IN UN LICEO DI PORTICI (NAPOLI): CINQUE I COMPUTER PORTATI VIA, INDAGANO I CARABINIERI

16/01/2018 - ROMA: ARRESTATO DAI CARABINIERI UN 46ENNE CHE USAVA IL SUO BOX COME CENTRO DI STOCCAGGIO PER LA DROGA

16/01/2018 - BERGAMO: GRAVISSIMA LA BIMBA AZZANNATA DAL SUO CANE, LA PICCOLA È STATA OPERATA

16/01/2018 - GERMANIA, SCUOLABUS SI SCHIANTA CONTRO UN EDIFICIO, 47 FERITI

16/01/2018 - ROMA: CADAVERE DI UOMO INVESTITO DA UN TRENO RINVENUTO SUI BINARI EUR MAGLIANA

16/01/2018 - CASTELLAMMARE (NAPOLI), FERMATI DAI CARABINIERI DUE 16ENNI TROVATI IN POSSESSO DI UN TIRAPUGNI E DROGA, I MINORENNI SI AGGIRAVANO NEI PRESSI DELLA STAZIONE DELLA CIRCUM

16/01/2018 - PORTICI (NAPOLI): NASCONDEVA UNA PISTOLA CARICA E CON MATRICOLA ABRASA SOTTO LA CULLA DELLA FIGLIA, ARRESTATO DAI CARABINIERI UN UOMO RITENUTO VICINO AL CLAN VOLLARO

16/01/2018 - NUOVA OPERAZIONE ANTI-ABUSIVISMO EDILIZIO DEI CARABINIERI A CAPRI: SEQUESTRATA VILLETTA DI PROPRIETÀ DI UN IMPRENDITORE NAPOLETANO

16/01/2018 - TROVATO IN AFRICA UN DIAMANTE DA 40 MILIONI DI DOLLARI, 910 CARATI

 
<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
NOTIZIE DALL'ITALIA
1
1
 

APPROFONDIMENTO

20/12/2017
- "STESE": CRUDA FINZIONE O VIVA REALTÀ?





TWITTER

 
<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
ALTRE
1
1
   

 
 
 
 

Pubblicita'


 


TCN - TeleCapriNews - Via Li Campi 19 - 80073 Capri (NA) - P. I. 04764940633