1
OGGI: 23/10/2017 02:59:01 CAPRI TELEVISION TELECAPRI TELECAPRISPORT CAPRI TV FIERACITTA'
1
1
         
twitter
1
 
SPETTACOLO
Cinema: nelle sale “Made in china napoletano” prima regia di Simone Schettino: “L’identità come antidoto alla globalizzazione”


12/10/2017 - Arriva dal 12 ottobre nelle sale “Made in China Napoletano”, il primo film diretto e intepretato da Simone Schettino. Nel cast Tosca D’Aquino, Elisabetta Gregoraci, Maurizio Mattioli, Angelo Di Gennaro, Benedetto Casillo, Yoon C.Joyce, Rosaria D’Urso, Fabio Gravina e Tommaso Bianco. Domani, 11 ottobre, l’anteprima alle 11 nel castello Doria di Angri. Saranno presenti Schettino, la D’Aquino, Gravina, il produttore esecutivo Salvatore Scarico di EasyCinema, il sindaco di Angri – parte del film è girata lì – e l’amministrazione comunale. Giovedì al Med, invece, alle 11 l’anteprima per la stampa, a Napoli. Oltre a Napoli in film sarà in sala a Milano, Roma, Bologna, Arezzo, Matera, Torino, Reggio Emilia, Pordenone.

La trama: Vittorio (Schettino) è da sempre innamorato di Nunzia (Gregoraci), che ha un negozio di giocattoli in una piccola cittadina napoletana. L’esercente viene messo in crisi dal concorrente cinese Pask Lee (Yoon C.Joyce) che, in poco tempo, gli ruba tutta la clientela. Sommerso dai debiti con la banca (Mattioli è il direttore) e perseguitato da Equitalia decide di svaligiare la cassaforte del suo rivale. Ma non tutto va come previsto, Vittorio, infatti, sbatte violentemente la testa e finisce in coma per quattro anni. Al suo risveglio si rende conto che tutto è cambiato e che la Cina ha preso il sopravvento sull’economia mondiale. Decide così di organizzare insieme ai suoi amici Gennaro e Mimì (Gravina e Casillo), una vera e propria attività illecita di contrabbando del falso “Made in China”, ossia producendo prodotti tipici italiani e spacciandoli per cinesi. Questo piano diabolico farà sì che Nunzia comincerà a guardare Vittorio con occhi diversi fino al finale, che rivelerà un segreto.

Raggiungiamo Simone telefonicamente, sicuri che dietro la risata ci sia altro. Lo conosciamo e seguiamo da anni e sappiamo bene che “Made in China napoletano” conterrà sicuramente anche un messaggio più profondo. E infatti non ci delude.

Cina, globalizzazione, perdita di identità: nel tuo primo film da regista non potevi che lanciare dei temi seri, su cui riflettere oltre che ridere… Come nasce l’idea del film e cosa “nasconde”?

L’idea del film nasce dalla volontà di raccontare – attraverso un’iperbole surreale – cosa accadrebbe se a causa di una grave crisi economica il mondo fosse assoggettato a una sola potenza economica, nello specifico di questa storia una potenza di stampo socialista. E’ chiaro che si tratta di uno scenario inverosimile, ma fino a un certo punto.

Cioè il mondo sarà dei cinesi tra un po’ di anni?
Guardiamo ai fatti: a causa della delocalizzazione del manufatturiero già da qualche anno stiamo assistendo alla chiusura di molte aziende italiane, delle piccole e medie imprese soprattutto, che per anni sono state leader di qualità e innovazione. La riduzione dei costi di produzione con la delocalizzazione in paesi dove i lavoratori non hanno diritti e lavorano 16 ore al giorno ha spinto molti imprenditori a spostare il “made in Italy” sempre a oriente, dove il costo del lavoro consente maggiore competitività sul mercato. E non è un fattore che riguarda solo il manufatturiero. Cosa accadrebbe se si delocalizzasse anche la produzione agroalimentare? In parte stiamo già vivendo questo problema, ad esempio con la contraffazione dell’olio extravergine d’oliva e altri prodotti alimentari. Purtroppo non sempre siamo certi della qualità e della provenienza dei cibi che arrivano sulla nostra tavola. All’estero (soprattutto negli U.S.A.) quello del cibi falsi “made in Italy” è un problema molto serio che comporta gravi problemi per l’intero comparto agroalimentare. Immaginatevi di trovare anche nei nostri supermercati, gli scaffali pieni di prodotti tipici prodotti da un’altra parte del mondo e che di italiano hanno solo la ricetta e l’etichetta. Ecco, è in questo scenario immaginario surreale ma neanche troppo inverosimile, che si svolgono i fatti raccontati nel film. Un racconto che si muove sempre con i toni della commedia tipica napoletana. Ma che ha lo scopo di far pensare. E’ un film molto identitario: con la globalizzazione il prodotto più economico prima o poi monopolizza il mercato. Nel momento in cui nostre imprese piccole e medie stanno già scomparendo rischiamo che il made in italy e le eccellenze locali si ridurranno sempre più… e non è detto che un domani il prodotto cinese sarà altrettanto economico. Resterà dunque di qualità inferiore e al danno si aggiungerà la beffa quando, non avendo più concorrenza, pagheremo di più prodotti scadenti.

Napoli in quale modo potrebbe essere un antidoto?

A Napoli siamo meno globalizzati, non c’è dubbio. E’ una città dove trovi il kebab e il sushi insieme a salsicce e friarielli che ancora la fanno da padrone. E’ una città già allenata alle “invasioni” fisiche e a gestirle. Oggi abbiamo l’invasione delle merci. Ma sia chiaro, il film non è contro i cinesi. Riguarda la merce, i prodotti, e difende le nostre tipicità che si avviano ad anni duri. Nel film i napoletani si organizzano clandestinamente per produrre un falso made in china, addirittura sulle mozzarelle… Un paradosso, ma nemmeno tanto se pensiamo appunto ai fatti di cronaca sui prodotti alimenari di questi anni.

Cosa ti auguri che resti del film a chi lo guarderà?

Che si capisca che non dobbiamo rinunciare mai al nostro passato, per poter affrontare il futuro. Ovvero non dobbiamo rinunciare definitivamente a tradizioni e cultura nell’era globalizzata. Mi sta bene l’iphone supertecnologico o l’orologino computer, ma devono convivere con quello che siamo e con la nostra stroia. Non chiudiamo musei, non chiudiamo le gallerie d’arte, non accettiamo di farci cancellare memoria, tradizioni, identità, non consentiamo a nessuno di mettere una pietra definitiva sul nostro passato. Il mondo globalizzato tende ad annullare quello che siamo stati fino ad oggi. Lasciamo la libera scelta, non nessuna scelta. Ma nei napoletani ho fiducia: accoglieranno il kebab ma non rinunceranno mai ai friarielli. Così come in genere il Sud dove le feste patronali sono sempre più importanti dei “grandi eventi”: perché ci ricordano chi siamo e da dove veniamo. E ci ricordano che quello che siamo oggi lo dobbiamo anche a ciò che siamo stati ieri. Ma al di là di questo, raccontiamo questa storia strappando sorrisi. Che forse oggi lanciare messaggi facendo ridere chi ti guarda è l’unico modo per farsi ascoltare dalle persone e portarle a riflettere. (Fonte: identitainsorgenti.com)

--NOTIZIE CORRELATE

19/10/2017 - FESTA DEL CIOCCOLATO A POMPEI (NAPOLI), DA VENERDÌ A DOMENICA SI POTRANNO ASSAGGIARE LE PRELIBATEZZE DI NUMEROSI MAESTRI CIOCCOLATAI DI TUTTA ITALIA

18/10/2017 - TV: TCN-TELECAPRINEWS PROSEGUE IL MIGLIORAMENTO DELLA PRODUZIONE SUL CANALE TV, WEB E SOCIAL. DA ALCUNI GIORNI L'INFORMAZIONE TESTUALE IN VIDEO SI ARRICCHISCE DEL SERVIZIO ULTIM'ORA

18/10/2017 - SALERNO: NEL CAOS DELLA BAGARRE GIUDIZIARIA, È INIZIATO L'ALLESTIMENTO DI "LUCI D'ARTISTA" PER SALVARE L'EVENTO A TUTTI I COSTI. NAPOLI, "SALVIAMO TURISMO E COMMERCIO"

17/10/2017 - CALCIO: CHAMPIONS LEAGUE, IL MANCHESTER CITY FERMA IL NAPOLI CON 2 RETI A 1, GLI AZZURRI MESSI K.O. ALL'ETIHAD STADIUM. UN RIGORE SBAGLIATO DA MERTENS E L'ALTRO SEGNATO DA DIAWARA

17/10/2017 - LE RIVELAZIONI HOT DI LADY MERTENS: "A LETTO SONO ECCENTRICA. MI PIACE FARLO NEI BAGNI DEI TRENI"

16/10/2017 - TORRE DEL GRECO: LA "VALLE DELL’ORSO" OTTIENE AI 'PARKSMANIA AWARDS 2017' IL RICONOSCIMENTO INTERNAZIONALE TRA I MASSIMI ESPONENTI DEI PARCHI DI INTRATTENIMENTO

16/10/2017 - ISCHIA (NAPOLI): DOMENICO LOTTI, IN ARTE “DOMIMÌ” AL CONTEST TELEVISIVO DI MODA

13/10/2017 - ROMA-NAPOLI: LA PREVENDITA È UN FLOP MA IL SERVIZIO D'ORDINE È IMPONENTE

13/10/2017 - NOZZE SHOW PER LA SORELLA DI FRANCESCA PASCALE, BERLUSCONI È ARRIVATO A RAVELLO COME TESTIMONE DI NOZZE, IN DONO UNA NATIVITÀ

12/10/2017 - ROMA-NAPOLI, OLIMPICO BLINDATO: FORTI MISURE DI SICUREZZA PREDISPOSTE DALLA QUESTURA NELLA CAPITALE, PRONTI TREMILA AGENTI, STABILITI PERCORSI DI SICUREZZA PER I TIFOSI AZZURRI

12/10/2017 - TUTTI I WEEK END ALLO O ZOO DI NAPOLI PER DIVERTIRSI IMPARANDO. TRA FEEDING TIME, OVVERO IL PASTO AGLI ANIMALI E TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DELL’APP DELLO ZOO LE NOVITÀ NON MANCANO MAI

11/10/2017 - ANCHE ASIA ACCUSA WEINSTEIN DI VIOLENZA SESSUALE: "UN INCUBO, AVEVO PAURA DI LUI. MI COSTRINSE AD UN RAPPORTO ORALE, NON DISSI NULLA PERCHÈ AVEVO PAURA CHE ROVINASSE LA MIA CARRIERA"

10/10/2017 - ORGOGLIO CAPRESE: L'ATTORE PAOLO CAIAZZO DIRETTORE ARTISTICO DEL PREMIO MASSIMO TROISI

09/10/2017 - ANCHE NAPOLI NELLA CORSA AL PALLONE D'ORO: C'È MERTENS TRA I TRENTA CANDIDATI

06/10/2017 - ALESSANDRO PREZIOSI "CAPRESE" DI ADOZIONE NEI PANNI DEL BOSS ZAGARIA. LO SCORSO AGOSTO SI È ESIBITO ALLA CERTOSA DI CAPRI PER UN OMAGGIO A TOTÒ

06/10/2017 - BUON COMPLEANNO! VENTI CANDELINE PER TCS-TELECAPRISPORT E QUARANTA PER TELECAPRI

 
<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
NOTIZIE DALL'ITALIA
1

21/10/2017 - Spaccio di droga via WhatsApp, nove indagati, si tratta di due italiani e sette marocchini

21/10/2017 - Il fiuto di 'Ivan' aiuta i carabinieri di Catania che trovano un chilo di marijuana, arrestato pusher

21/10/2017 - Multa da 1000 euro a parcheggiatori abusivi, sequestrate anche le somme raccolte. Al vaglio il Daspo urbano

21/10/2017 - La Guardia di finanza scopre a Livorno e provincia 75 colf evasori totali. Tre milioni di redditi non dichiarati in 5 anni

21/10/2017 - Auto si incendia ad Abano, sei feriti, erano all'interno della vettura uscita di strada

21/10/2017 - Due giovani arrestati per droga a Gravina in Puglia, scoperti dai Carabinieri della Compagnia di Tricarico

21/10/2017 - Trovati in possesso di arnesi da scasso, sei arresti. Bloccati dai carabinieri vicino a uno sportello bancomat

21/10/2017 - Caso Weinstein, Asia Argento querela

21/10/2017 - Smog, al via il blocco delle auto Euro 5 a Torino, il Comune monitora i dati, atteso miglioramento delle condizioni atmosferiche

21/10/2017 - Tedesca violentata a Roma, arrestato lo stupratore di Villa Borghese, si tratta di un romeno di 25 anni, incastrato dalla prova del Dna

21/10/2017 - Bancarotta, sospesi cinque professionisti nel Brindisino, accuse per avvocati, farmacisti e commercialista

21/10/2017 - Fatture a 28 giorni, l'Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) diffida Sky e minaccia sanzioni

21/10/2017 - Cade dal trattore, morto bimbo di un anno. Il piccolo era con il nonno sul mezzo

21/10/2017 - Lavoro: in Italia la popolazione occupata è la più anziana dʼEuropa. Nel 2016 lʼetà media nel nostro Paese era di 44 anni

21/10/2017 - Agguato in un bar a Catania, grave il titolare, l'uomo è stato raggiunto da diversi colpi di pistola ed è ricoverato in prognosi riservata

1
 

APPROFONDIMENTO

17/10/2017
- PREMIO MASSIMO TROISI XVII EDIZIONE





TWITTER

 
<MMString:LoadString id="insertbar/image" />
ALTRE
1
1
   

 
 
 
 

Pubblicita'


 


TCN - TeleCapriNews - Via Li Campi 19 - 80073 Capri (NA) - P. I. 04764940633